Betting exchange

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con Betting Exchange si intende una particolare tipologia di scommesse online, diventata legale in Italia da aprile 2014. In gergo questa modalità di scommesse è conosciuta anche con il nome di Punta e Banca.

Come funziona[modifica | modifica wikitesto]

La logica di questo tipo di scommessa, differisce da quelle tradizionali, poiché non prevede più il classico binomio bookmaker-scommettitore dove il primo funge da banco, e il secondo si occupa della puntata. Nel punta e banca infatti un utente può decidere di svolgere il ruolo del banco, scegliendo un determinato evento sportivo e proponendo una propria quota per la scommessa (bancata). A questo punto, uno o più utenti potranno fare la loro puntata e piazzare una somma di denaro su quella quota, "abbinando" la loro giocata al denaro di chi ha bancato. Oppure viceversa, un utente che sceglie una quota di Punta e resta in attesa che un altro utente scommetta in maniera opposta, alla quota. Alla fine dell'evento, i soldi abbinati di entrambi verranno accreditati sul conto del vincitore, al netto di una commissione trattenuta dal portale che offre il servizio.

Lo scommettitore ha la possibilità dunque di assumere le vesti di bookmaker, potendo avere un confronto diretto con un altro scommettitore di cui non conoscerà mai l'identità.

In Italia questa modalità di scommessa è disciplinata dal decreto legge n.47 del 18 marzo 2013 conosciuta come "decreto legge sui sistemi di gioco diretti tra giocatori".[1] Ecco i parametri:

  • non è possibile giocare scommesse multiple né organizzare sistemi
  • puntata minima: € 2,00
  • vincita massima: € 10.000
  • commissione massima: 10%

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.normattiva.it/atto/caricaDettaglioAtto?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2013-05-09&atto.codiceRedazionale=13G00089&currentPage=1
Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport