Besenzone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Besenzone
comune
Besenzone – Stemma Besenzone – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Piacenza-Stemma.svg Piacenza
Amministrazione
SindacoLuigi Garavelli (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate44°59′N 9°57′E / 44.983333°N 9.95°E44.983333; 9.95 (Besenzone)Coordinate: 44°59′N 9°57′E / 44.983333°N 9.95°E44.983333; 9.95 (Besenzone)
Altitudine48 m s.l.m.
Superficie23,95 km²
Abitanti970[1] (30-4-2017)
Densità40,5 ab./km²
Comuni confinantiAlseno, Busseto (PR), Cortemaggiore, Fiorenzuola d'Arda, Villanova sull'Arda
Altre informazioni
Cod. postale29010
Prefisso0523
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT033003
Cod. catastaleA823
TargaPC
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantibesenzonesi
PatronoSan Vitale
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Besenzone
Besenzone
Besenzone – Mappa
Posizione del comune di Besenzone nella provincia di Piacenza
Sito istituzionale

Besenzone (Bśinson [bziŋsoŋ] in dialetto piacentino[2]) è un comune italiano di 961 abitanti della provincia di Piacenza.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
7 luglio 1985 6 giugno 1990 Giorgio Poi Democrazia Cristiana Sindaco [4]
6 giugno 1990 24 aprile 1995 Giorgio Poi Democrazia Cristiana Sindaco [4]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Giorgio Poi centro-destra Sindaco [4]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Giorgio Poi lista civica Sindaco [4]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Luigi Garavelli lista civica Sindaco [4]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Luigi Garavelli lista civica Sindaco [4]
26 maggio 2014 in carica Luigi Garavelli lista civica: per besenzone Sindaco [4]

Edifici Religiosi[modifica | modifica wikitesto]

Mistadelli: La religiosità popolare e rurale ha portato alla costruzione di cappelle votive principalmente poste lungo gli assi viari della Val d'Arda. Tali monumenti, pur non presentando pregi artistici particolari, sono comunque indicativi della concezione religiosa del mondo agricolo basato principalmente su un rapporto di do ut des

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 76.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia