Berytidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Berytidae
Chinche GDFL8.jpg
Berytidae sp.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Exopterygota
Subcoorte Neoptera
Superordine Paraneoptera
Sezione Rhynchotoidea
Ordine Rhynchota
Sottordine Heteroptera
Infraordine Pentatomomorpha
Superfamiglia Lygaeoidea
Famiglia Berytidae
Fieber, 1851
Sinonimi

Neididae
Kirkaldy, 1904

Sottofamiglie

Berytidae Fieber, 1851, è una famiglia di insetti Pentatomomorfi dell'ordine Rhynchota Heteroptera, superfamiglia Lygaeoidea, comprendente circa 170 specie.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La morfologia dei Berytidae è alquanto singolare rispetto alla generalità dei Pentatomomorfi. Sono insetti di piccole dimensioni, con corpo piuttosto stretto e allungato, tegumento delicato, zampe lunghe e sottili. Per la forma del corpo, gli anglosassoni indicano questa famiglia con il nome comune di stilt bug ("cimice trampoliere").

Il capo presenta un caratteristico solco trasversale sul vertice, che si estende da un occhio all'altro ed è provvisto di ocelli. Le antenne e il rostro sono composti da 4 segmenti. Il primo antennomero è in genere più lungo del capo e quello distale è spesso conformato a clava. Nella sottofamiglia dei Berytinae la regione frontale si prolunga con un processo spinoso.

Il torace è stretto, spesso cilindrico, con pronoto allungato e sollevato rispetto al capo e scutello piccolo e triangolare, più o meno acuto posteriormente. Sul pronoto sono presenti ornamenti del tegumento, costituiti da una densa punteggiatura e, talvolta, da processi spiniformi. Ornamenti possono essere presenti anche sullo scutello. Le emielitre sono in genere ben sviluppate ma strette e allungate. All'interno della famiglia si differenziano due tipi morfologici, uno con emielitre tipiche degli Eterotteri, ossia con parte prossimale sclerificata, l'altro con ali interamente membranose (Methacantinae). Le zampe sono lunghe e sottili, ma con femori leggermente dilatati nella parte distale. I tarsi sono composti da tre segmenti.

L'addome porta gli stigmi sulla parte dorsale ed è provvisto di tricobotri, in numero di tre negli uriti III-IV e di due negli uriti V-VII.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

I Berytidae sono insetti fitofagi, associati spesso a piante erbacee appartenenti a varie famiglie. Non sono di particolare interesse agrario in quanto le notizie relative a danni economici di un certo rilievo sono scarse.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende poco più di 170 specie ripartite fra 36 generi e si suddivide in tre sottofamiglie. Ciascuna sottofamiglia è suddivisa in due tribù.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Family Berytidae, in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 06 marzo 2009.
  • Ângelo Moreira da Costa Lima. XXII. Hemípteros in Insetos do Brasil. Tomo 2. Escola Nacional de Agronomia, 1940. (in portoghese).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi