Bertoldo I di Zähringen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bertoldo I di Zähringen
Berthold I (Konstanz) 2036.jpg
Statua di Berthold I a Costanza
Duca di Carinzia
In carica 1061 –
1077
Predecessore Corrado III di Carinzia
Successore Liutpoldo di Carinzia
Margravio di Verona
In carica 1061 –
1077
Predecessore Corrado III di Carinzia
Successore Liutpoldo di Carinzia
Nascita 1000
Morte Weilheim an der Teck, 6 novembre 1078
Luogo di sepoltura Abbazia di Hirsau
Dinastia Zähringen
Padre Bertoldo/Becelino di Brisgovia
Coniugi Richwara
Beatrice
Figli Di primo letto:
Ermanno I
Bertoldo II
Gebhard
Liutgarda
Richinza

Bertoldo I di Zähringen (1000Weilheim an der Teck, 6 novembre 1078) capostipite della famiglia degli Zähringen, fu duca di Carinzia e margravio di Verona dal 1061 al 1077.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bertoldo, che probabilmente per parte materna era imparentato con la famiglia degli Hohenstaufen, fu conte su un mosaico di territori nella zona tra Germania, Svizzera, Alsazia (Ortenau, Turgovia, Brisgovia). Suo padre era Bertoldo/Becelino di Brisgovia († 1024),[1] un conte di Brisgovia originario della Svevia, imparentato con gli Ahalolfingi.

Sostenne l'imperatore Enrico III, il quale, per ricompensa, gli promise il ducato di Svevia. Ma nel 1057 la sua vedova, Agnese di Poitou, assegnò il ducato a Rodofo di Rheinfelden. La rinuncia di Bertoldo al titolo venne compensata con l'investitura a duca di Carinzia e margravio di Verona, anche se questa nomina rimase meramente formale.

La sua opposizione con la partecipazione alla Grande rivolta dei Sassoni contro Enrico IV e a Federico I di Svevia, rese insicura la posizione di Bertoldo, (dieta di Ulm 1077), ma infine gli Zähringen riuscirono a mantenere il loro potere. Morì il 6 novembre del 1078 e venne sepolto nell'abbazia di Hirsau.

A lui venne dedicato, il 29 aprile 1877 dal Granduca Federico I di Baden, l'Ordine di Bertoldo I.

Famiglia e figli[modifica | modifica wikitesto]

Bertoldo si sposò con Richwara, forse discendente del duca di Carinzia Corrado II ed ebbero cinque figli:

Successivamente Bertoldo si risposò con Beatrice, figlia di Luigi di Montbelliard e sorella del conte Teodorico II di Bar.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tietmaro di Merseburgo, Chronicon. L'anno mille e l'impero degli Ottoni, in Piero Bugiani (a cura di), Bifröst, traduzione di Piero Bugiani, Viterbo, Vocifuoriscena, 2020, p. 205, nota 108, ISBN 978-88-99959-29-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN80542937 · ISNI (EN0000 0000 5755 0012 · GND (DE13614909X · CERL cnp01150427 · WorldCat Identities (ENviaf-80542937
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie