Bernissartia fagesii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bernissartia
Bernissartia BW.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
(clade) Archosauria
Superordine Crocodylomorpha
Famiglia Bernissartiidae
Genere Bernissartia
Specie B. fagesii

Il bernissartia (Bernissartia fagesii) è una specie estinta di coccodrillo, vissuto nel Cretaceo inferiore (circa 120 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati rinvenuti in Europa occidentale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Lungo circa 60 centimetri, questo animale viveva nei grandi delta dei fiumi europei nel Cretaceo inferiore; il corpo di Bernissartia era snello e allungato, così come le zampe. Benché il cranio ricordasse molto quello dei coccodrilli odierni, la dentatura era differente: i denti a punta ottusa non erano in grado di arpionare prede scivolose come i pesci, e si ritiene che questo animale fosse un abituale divoratore di molluschi dal guscio duro. Molti resti di questo coccodrillo sono stati rinvenuti nel giacimento belga di Bernissart, dove sono stati rinvenuti anche un altro coccodrillo fossile (Goniopholis) e soprattutto un gran numero di scheletri di Iguanodon.

Bernissartia, benché simile ai coccodrilli attuali, non può essere considerato un vero “coccodrillo”, ma è posto comunque vicino al gruppo delle forme odierne. Un animale molto simile, vissuto anch'esso in Europa nel Cretaceo inferiore, è Koumpiodontosuchus.

Fossile di Bernissartia fagesii.