Bernardo Parentino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adorazione dei Magi - Museo del Louvre - Parigi.
San Sebastiano, 1480 circa - Hampton Court - Londra.
Tentazioni di Sant'Antonio - Galleria Doria Pamphilj - Roma.

Bernardo Parentino (talvolta anche Bernardino Parentino, Bernardo Parenzano o anche Bernardo da Parenzo) (Parenzo, 1437 circa – Vicenza, 28 ottobre 1531) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Parenzo, in Istria, dove era nato presumibilmente intorno alla metà del XV secolo, probabilmente ricevette la sua prima formazione nell’ambiente dalmata dominato da Giorgio Schiavone. Già le sue prime opere sono caratterizzate da dettagli di tipo antiquario, come si può vedere da particolari che si riferiscono a lapidi ed iscrizioni della sua terra; questa tendenza proseguì anche dopo il suo trasferimento in Veneto, dove entrò nell’orbita della Francesco Squarcione e della sua bottega. Ha lavorato a Mantova alla corte di Francesco II Gonzaga.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maria Maddalena Palmeggiano, BERNARDO Parenzano in Dizionario biografico degli italiani, vol. 9, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1967. URL consultato il 17 luglio 2012.
  • Mauro Lucco (a cura di), Mantegna a Mantova 1460-1506, catalogo della mostra, Skira Milano, 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN51964114 · LCCN: (ENnr91031051 · ISNI: (EN0000 0001 2133 0664 · GND: (DE118953494 · BNF: (FRcb149779795 (data)