Bernardo Citterio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bernardo Citterio
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Nato 11 giugno 1908 a Valmadrera
Ordinato presbitero 30 maggio 1931
Consacrato vescovo 7 dicembre 1969 dal cardinale Giovanni Colombo
Deceduto 13 novembre 2002 a Milano

Bernardo Citterio (Valmadrera, 11 giugno 1908Milano, 13 novembre 2002) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu ordinato sacerdote il 30 maggio 1931. Nel 1941 fu il primo rettore del seminario minore di San Martino nella frazione di Masnago[1] a Varese. Dal 1954 al 1957 fu rettore della comunità del liceo del Seminario arcivescovile di Milano a Venegono Inferiore. Dal 1957 al 1963 fu prevosto a Seregno. Di seguito tornò ad essere rettore del Seminario maggiore, sempre a Venegono. Il 4 novembre 1969 fu nominato vescovo ausiliare di Milano, titolare di Floriana. Fu ordinato vescovo il 7 dicembre 1969 dal cardinale Giovanni Colombo. Nel 1971 divenne vicario episcopale della zona pastorale di Varese. Il 30 dicembre 2000 si ritirò dagli impegni pastorali.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Civiltà ambrosiana, Volume 20, Nuove Edizioni Duomo, anno 2003, pagina 255

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Ennio Apeciti, "Nella misura in cui si ama, si serve veramente". L'ideale sacerdotale di mons. Bernardo Citterio attraverso le omelie esequiali, La Scuola Cattolica 137 (2009) 5

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie