Berco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Berco SpA
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1920 a Copparo
Sede principaleCopparo
GruppoThyssenKrupp
FilialiUSA, Brasile, Regno Unito, Germania, Bulgaria, Cina, India
SettoreMetalmeccanica
Prodotticomponenti per sottocarro per macchine movimento terra, macchine utensili
Dipendenti2.000 [1]
Slogan«Moving Your Business Ahead»
Sito web

Berco S.p.A. è un'industria italiana operante nel settore metalmeccanico specializzata nella fabbricazione di componenti e sistemi sottocarro per macchine movimento terra cingolate e attrezzature per la revisione e la manutenzione del sottocarro. È inoltre produttrice di macchine utensili per la ricondizionatura dei motori a combustione interna.

L'azienda[modifica | modifica wikitesto]

Berco SpA è stata fondata da Vezio Bertoni nel 1918 a Copparo, in provincia di Ferrara, come piccola impresa di riparazioni di macchine agricole, arrivando ad acquistare poi nel tempo sempre maggiore importanza nel proprio territorio ed espandendosi così oltre i confini provinciali di Ferrara e dell'Emilia-Romagna. Nel 1989 l'azienda acquista la fabbrica "Simmel" di Castelfranco Veneto in provincia di Treviso e nel 1998 acquisisce la fabbrica di forgiatura "FILS" di Busano in provincia di Torino (chiusa nel 2013) spostando tutte le lavorazioni a Copparo, arrivando così ad essere la più grande azienda del settore in tutto il mondo[1]. L'azienda opera in due settori principali:

  • la produzione di componenti e sistemi per carri e macchine per la lavorazione della terra;
  • la costruzione di macchine per il ricondizionamento di motori a combustione interna.

Dal 1999 Berco SpA fa parte del gruppo ThyssenKrupp possedendo diversi stabilimenti in tutto il mondo. Le principali filiali di Berco sono presenti per l'America negli USA e in Brasile, per l'Europa in Italia, nel Regno Unito, in Germania e in Bulgaria[2]. Dal 2007 è operativa anche una filiale in Cina con sede a Shanghai. I rivenditori ufficiali di Berco in Italia sono presenti a Altamura, Modena, Pegognaga, Bagno di Romagna e Gorizia.

A luglio 2012 è stata confermata, al management Berco e alle RSU (rappresentanze sindacali), l'intenzione di Thyssenkrupp di cedere la proprietà del gruppo Berco. Al 13/07/2012, i possibili ed eventuali acquirenti non erano stati ancora resi noti dal gruppo tedesco [2][3].

Berco in cifre[modifica | modifica wikitesto]

Lo stabilimento principale di Copparo si estende su un'area di 550.000 e conta circa 1600 dipendenti, la fabbrica di Castelfranco Veneto si estende su circa 70.000 m² contando circa 290 dipendenti.

Attualmente solo il 10% dei prodotti interessano il mercato Italiano mentre il 90% è rappresentato dai mercati esteri, dei quali il 32,9% è rappresentato dagli USA. Berco esporta prodotti in 84 paesi del mondo[3].

Ogni anno in Berco vengono lavorate 160.000 tonnellate di acciaio con la produzione di 200.000 catene 1.000.000 di rulli, 120.000 ruote e 5.000.000 di suole.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]