Beppe Carletti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Beppe Carletti
Beppe Carletti 2017 A.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenereRock
Musica leggera
Periodo di attività musicale1961 – in attività
StrumentoTastiere, Pianoforte, Fisarmonica
Gruppi attualiNomadi
Album pubblicati50
Studio28
Live7
Raccolte17

Beppe Carletti (Novi di Modena, 12 agosto 1946) è un tastierista italiano, cofondatore del gruppo musicale Nomadi assieme allo storico cantante Augusto Daolio.

Biografia[1][modifica | modifica wikitesto]

Nel 1963, allora sedicenne, fonda lo storico gruppo dei Nomadi, nato dal suo gruppo precedente, quello dei Monelli, assieme ad Augusto Daolio, Franco Midili, Leonardo Manfredini, Gualberto Gelmini e Antonio Campari, e ne diventa tastierista fino ai giorni nostri. Il suo talento musicale si estende anche ad altri strumenti quali il pianoforte, la fisarmonica, l'organo Hammond e il sintetizzatore. È l'unico membro fondatore rimasto nel gruppo ed è il suo leader.

Nel 1968 partecipa all'incisione del 45 giri Il bello/Un altro giorno è andato, dell'amico Francesco Guccini.

Nel 1972, con lo pseudonimo di Nemo, incide due 45 giri da solista: 20.000 leghe/000.02 ehgel e 20.000 leghe/Wild Thing. I dischi vendettero oltre 120 000 copie, e il successo fu tale che per un certo periodo il gruppo di Beppe fu pubblicizzato come I Nomadi e Capitan Nemo. In seguito, la casa discografica EMI si appropriò del nome Nemo per fare incidere altri 45 giri ad altri musicisti.

Il 22 novembre 2011 viene pubblicato il suo primo album solista intitolato L'altra metà dell'anima, composto per intero da pezzi strumentali.

È sempre stato impegnato in iniziative socio-umanitarie, tra le quali la costruzione di una casa di accoglienza per bambini in Cambogia e in Vietnam dove vengono aiutate ragazze vittime della baby-prostituzione; tra i concerti benefici da lui promossi si ricordano il Concerto per l'Emilia tenutosi il 25 giugno 2012 a seguito dei terremoti che hanno colpito la sua Emilia, e il Concerto per Viareggio, concerto benefico ideato da Zucchero Fornaciari in seguito al disastro ferroviario di Viareggio e tenutosi il 19 agosto 2009.

Dal 2012 è testimonial dei City Angels.

Il 18 febbraio 2005 è stato nominato Cavaliere della Repubblica Italiana dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi.

Il 20 maggio 2022 ha pubblicato il suo secondo album solista, lo strumentale Sarà per sempre[2].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia come Beppe Carletti[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2022 - Pomeriggio d'autunno[5]

Discografia come Nemo[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1972 - 20.000 leghe/000.02 ehgel
  • 1972 - 20.000 leghe/Wild Thing
  • 1973 - Red river pop/Sandwich
  • 1976 - Wild thing/Omen-Gniht Dliw

Discografia con i Nomadi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Nomadi.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Nomadi. Augusto & altre storie (Mondadori, 2004)
  • Io vagabondo. 50 anni di vita con i Nomadi (Arcana Edizioni, 2013), scritto con Andrea Morandi
  • Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti (Mondadori, 2018), scritto con Marco Rettani.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
«Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
— 27 dicembre 2004[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN250198360 · ISNI (EN0000 0003 7081 7705 · SBN LO1V133078 · Europeana agent/base/1365 · LCCN (ENn2003086015 · GND (DE1034310240 · WorldCat Identities (ENviaf-250198360