Benz Bz.IV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benz Bz.IV
Benz BZ 4S 2.jpg
Benz Bz.IV
Descrizione
CostruttoreGermania Benz Flugmotoren
Tipomotore in linea
Numero di cilindri6
Raffreddamentoad acqua
Alimentazionecarburatore
DistribuzioneOHV 2 valvole per cilindro
Dimensioni
Lunghezza199 cm
Larghezza53 cm
Altezza115 cm
Cilindrata18,83 L
Alesaggio145 mm
Corsa190 mm
Peso
A vuoto370 kg
Prestazioni
Potenza200 PS (147 kW)
voci di motori presenti su Wikipedia

Il Benz Bz.IV era un motore aeronautico a 6 cilindri in linea raffreddato ad acqua prodotto dall'azienda tedesco imperiale Benz Flugmotoren, divisione aeronautica della Benz & Cie., negli anni dieci del XX secolo e destinato ad equipaggiare velivoli da combattimento.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1914, le esigenze belliche dovute allo scoppio della prima guerra mondiale crearono l'esigenza di sviluppare nuovi motori aeronautici per equipaggiare i velivoli da combattimento che sarebbero stati impiegati nel conflitto. L'Idflieg emise in tal senso una categorizzazione che assegnava la designazione in numeri romani in base alla fascia di potenza e richiedendo alle aziende meccaniche di fornire nuovi modelli che sarebbero poi stati impiegati nelle varie classi di velivoli. Il Gruppe IV era quello assegnato ai motori nella fascia di potenza tra i 200 ed i 299 cavalli vapore (PS).

Nel 1917 la Benz, per rispondere a quelle specifiche, sviluppò un nuovo motore basandosi sul precedente Bz.III. La maggior potenza era stata ottenuta modificando il valore di alesaggio, portato da 140 mm a 145 mm, e che innalzava la cilindrata complessiva a 18,83 L. Il modello, identificato dalle convenzioni di designazione Idflieg Bz.IV, era in grado di sviluppare una potenza tra i 200 PS (147 kW) ed i 230 PS (169 kW).[1]

L'unità venne ampiamente utilizzata principalmente su velivoli C-Typ, ricognitori biposto armati, nelle ultime fasi del conflitto.

Velivoli utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Germania Germania
Lituania Lituania

Automobili[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Regno Unito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gunston 2006, p. 24.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Bill Gunston, World Encyclopaedia of Aero Engines, Stroud, Sutton Publishing Ltd., 2006 [1989], ISBN 0-7509-4479-X.
  • (DE) Günter Kroschel, Helmut Stützer, Die deutschen Militärflugzeuge 1910-1918, Wilhelmshaven, Lohse-Eissing Mittler, 1977, ISBN 3-920602-18-8.
  • (EN) Herschel Smith, Aircraft Piston Engines, New York, McGraw-Hill, 1981, ISBN 0-07-058472-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]