Bentley Eight

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bentley Eight
1989 Bentley Eight front left.jpg
La Bentley Eight
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Bentley
Tipo principale Berlina
Produzione dal 1980 al 1998
Sostituita da Bentley Continental Flying Spur (2005)
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 5.270 mm
mm
Larghezza 1.890 mm
Altezza 1.490 mm
Passo 3.060 mm
mm
Massa 2.200 kg
Altro
Altre antenate Bentley Serie T
Stessa famiglia Bentley Mulsanne
Bentley Continental R
Bentley Azure
Bentley Brooklands
Auto simili Rolls-Royce Silver Spirit

La Bentley Eight fu un modello di vettura di lusso prodotta dalla Bentley, tra il 1984 e il 1992 ed è stato il modello alla base della gamma Bentley. È stata sostituita soltanto nel 2005 dalla Continental Flying Spur, a seguito della acquisizione della Bentley da parte del Gruppo Volkswagen.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

La Bentley Eight era del tutto analoga alla ammiraglia Mulsanne e quindi anch'essa un clone del modello superiore della casa madre Rolls-Royce.[1] In totale, sono stati prodotti 1736 esemplari. La principale distinzione rispetto ad altre versioni della Mulsanne è la griglia del radiatore a nido d'ape rispetto alla classica a colonne verticali.

  • Il motore 6750 cm³, 8 cilindri a V di 90° eroga 235 CV a 4300 giri/min e 456 N·m di coppia
  • Trazione posteriore, Cambio automatico a 3 rapporti
  • Velocità massima 208 km/h, accelerazione 0–100 km/h 10 secondi
  • Bagagliaio 550 dm3, capacità serbatoio 108 litri
  • Il motore, con catalizzatore, 6749 cm³, eroga 218 CV a 4200 giri/min e 440 N·m di coppia
  • Cambio automatico a 3 rapporti, dal 1992 cambio automatico a controllo elettronico (con blocco del convertitore) a 4 rapporti.
  • Velocità massima 205 km/h.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I modelli Bentley prodotti dagli anni quaranta fino alla fine degli anni novanta sono effettivamente dei cloni dei modelli Rolls-Royce. Questo è dovuto al fatto che il marchio Bentley fu acquisito dalla maggiore concorrente Rolls-Royce nel 1931. Da allora, la Bentley è stata caratterizzata per una produzione di modelli del tutto analoghi a quelli Rolls-Royce, condividendo pianale, meccanica, motori e design, a tal punto da confondere quasi un osservatore poco attento. Soltanto nel 1998, con la prima acquisizione da parte del Gruppo Volkswagen, tornò ad esserci un modello Bentley (la Continental R) non più "doppione" di un modello Rolls-Royce. Da allora, la nuova strategia aziendale più premiante e orientata alla volontà di rinascita del proprio marchio, ha contribuito a ridefinire in maniera crescente nuovi parametri stilistici, creando una nuova e più spiccata identità per i propri modelli di vetture.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili