Bensone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bensone
Bensone
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
Zona di produzioneModena
Dettagli
Categoriadolce
RiconoscimentoP.A.T.
Ingredienti principali
  • farina
  • uova
  • zucchero
  • burro
  • lievito
  • latte
  • granella di zucchero
[1]
 

Il bensone (bensòun in modenese), chiamato anche balsone (balsòn) o bassolano (nel dialetto mirandolese basulàn; nella parte centro-meridionale della provincia detto busilàun) è un dolce di origine modenese, forse il più semplice e antico di queste zone, di forma ovale.[2]

Viene spesso mangiato tagliato a fette imbevute nel vino lambrusco.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel XIII secolo la comunità modenese lo offriva alla corporazione dei fabbri e degli orafi in occasione della festa patronale di questi artigiani. L'etimologia del nome potrebbe derivare dal francese pain de son, ovvero pane di crusca, poiché un tempo, si utilizzava per la preparazione del dolce la farina non setacciata. L'antica ricetta del bensone, rimasta nel tempo quasi immutata, prevedeva un impasto di farina, latte, uova, burro e miele. Quest'ultimo ingrediente è stato successivamente sostituito con lo zucchero.[4]

Il bensone può essere farcito con 100-150 gr di marmellata o di savòr.[2]

Lo stesso impasto del bensone era anche utilizzato per un altro tipico dolce della zona, la ciambella, di forma rotonda con un buco al centro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bensone, su Academia Barilla. URL consultato il 27 agosto 2014.
  2. ^ a b Laura Rangoni, Il mio libro dei dolci fatti in casa: Ricette, consigli, segreti, Giunti Editore, 2013.
  3. ^ Touring club italiano, Modena e provincia: le regge del ducato estense, Carpi, Vignola, Nonantola, Touring Editore, 1999, p. 112.
  4. ^ Il Bensone modenese, su saperesapori.it. URL consultato il 27 agosto 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]