Benjamin Bathurst

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Benjamin Bathurst (Londra, 18 marzo 178425 novembre 1809?) è stato un diplomatico inglese, misteriosamente scomparso a Perleberg, in Prussia, nel corso di una missione diplomatica.

Benjamin Bathurst

Sulla sua sparizione sono state avanzate varie teorie, da quella più semplice riguardante un presunto omicidio avvenuto da parte di abitanti del centro cittadino, fino a quella più complessa relativa a un presunto rapimento compiuto da parte di emissari dell'esercito napoleonico, che Napoleone in persona avrebbe negato.[1]

La sorte del diplomatico inglese resta tuttora sconosciuta.

Riferimenti nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Il mistero della scomparsa del diplomatico è stato reso popolare dalla pubblicazione di alcuni articoli di giornale e racconti. Tra questi il racconto di fantascienza "Passò intorno ai cavalli" ("He Walked Around the Horses") di H. Beam Piper. Il titolo del libro deriva dalle testimonianze raccolte da parte di chi avrebbe visto Bathurst per l'ultima volta davanti a una locanda di Perlberg, mentre passeggiava intorno ai cavalli della propria carrozza nell'attesa che questi venissero sostituiti.

Nel racconto emerge una visione ironica della storia del XVIII secolo, dove l'autore, prendendo spunto dal passaggio accidentale di Bathurst in Prussia, immagina un diverso andamento della Guerra d'indipendenza americana, che vedrebbe prevalere gli Inglesi nel conflitto sorto con la rivoluzione delle colonie americane, che la Rivoluzione Francese del 1789 non avrebbe mai avuto luogo, e Napoleone sarebbe stato un ufficiale fedele al Re Luigi XVI.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.mikedash.com/investigations_bathurst_about.htm Teorie sulla scomparsa(sito in inglese)
Controllo di autorità VIAF: 70002436
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie