Beniamino Marcone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Beniamino Marcone (Roma, 28 luglio 1982) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomatosi presso il Centro Sperimentale di Cinematografia (Scuola nazionale di cinema), fin dal 2003 è sulle scene teatrali per numerose produzioni.

Ha collaborato in progetti curati da Marco Bellocchio, Daniele Luchetti, oltre ad essere stato diretto da Malcom McKay e Lenore Lohman.

Debutta al cinema nel 2009 con la partecipazione nel film Feisbum! Il film, pellicola in otto episodi ispirata al famoso social network.

Nel 2010 partecipa al film 20 sigarette diretto da Aureliano Amedei e l'anno successivo è sul set cinematografico di Febbre da Fieno, opera prima della regista Laura Luchetti.

Per la riapertura del Museo dell'Auto di Torino che racconta il mito delle quattro ruote, diventa protagonista dell'installazione incentrata sulla crisi petrolifera degli anni settanta, diretta da Guido Tortorella.

Nel 2012, sotto la regia di Gianluca Maria Tavarelli, arriva il suo debutto da coprotagonista nella serie Tv di Raiuno Il giovane Montalbano, tratta dalle raccolte Un mese con Montalbano, Gli arancini di Montalbano e La prima indagine di Montalbano dello scrittore Andrea Camilleri. Nella serie interpreta il ruolo di Giuseppe Fazio, futuro ispettore del commissariato di Vigata e collega fidato del giovane commissario Montalbano. Con l'interpretazione del ruolo, vince il premio “Mompeo in corto” come “Miglior Interprete fiction-tv”.

La serie, dopo il successo ottenuto in Italia, è stata venduta in tutto il mondo.

Da settembre 2012 è tra i protagonisti della quinta stagione della serie TV di Canale 5 I Cesaroni nelle vesti di Diego Bucci, figlio adottivo dei personaggi di Max Tortora ed Elda Alvigini.

Nel 2013 è al cinema con una partecipazione amichevole nel film Il venditore di medicine diretto dal regista Antonio Morabito e che vede protagonisti gli attori Claudio Santamaria e Isabella Ferrari.

Il 7 giugno 2013, durante la celebrazione dedicata alla figura di Carlo Urbani - medico che per primo identificò e classificò la SARS - alla presenza della presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini e della consulente dell'Oms Nicoletta Dentico, l'attore è chiamato a interpretare i brani tratti dalla biografia di Carlo Urbani.

Nel 2014 torna a recitare nelle vesti dell'ispettore Giuseppe Fazio per la seconda stagione della serie tv Il giovane Montalbano, prodotta da Rai Fiction e Palomar con la firma di Andrea Camilleri e Francesco Bruni.

Il 21 ottobre 2014, a nome del Semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione europea, è protagonista dell'esperimento teatrale “From space to the earth” che lo vede accanto all'astronauta Luca Parmitano presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma, nel corso della mostra "Il mio pianeta dallo spazio, fragilità e bellezza".

Contemporaneamente all'attività d'interprete, svolge l'attività di doppiatore (prestando la voce ad animazioni, documentari e film di produzione internazionale) e di regista documentarista, oltre a curare progetti di comunicazione multimediale.

Nel 2013 vince la "Call For Ideas" con il progetto "Futura" che ha dato il nome alla missione spaziale della prima astronauta italiana, Samantha Cristoforetti.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • La patente, regia di Paolo Manganiello (2003)
  • Il muratore, regia di Beniamino Marcone (2004)
  • Il Natale di Harry, regia di Antonio Serrano (2004)
  • Mi piace lavorare (Mobbing), regia di Antonio Serrano (2004)
  • Suoni e voci dal Sud del mondo, regia di Annateresa Eugeni (2005)
  • Recital antologia di Spoon River, registi vari (2006)
  • Sbarco clandestino, regia di Annateresa Eugenia (2006),
  • Dal naso al cielo, regia di Malcolm McKay (2007)
  • Dubbi, regia di Leonore Lohman Ascione (2007)
  • Gabriele, regia di Lorenzo D'Amico De Carvalho (2008)
  • Fin, regia di Manuela Infante - Compagnia del Cile (2008)
  • Brucia, regia di Marta Gilmore (2009)
  • Un posto luminoso chiamato giorno, regia di Lorenzo d'Amico De Carvalho (2010)
  • 150 la gallina canta, regia di Lorenzo d'Amico De Carvalho (2010)
  • Pericolosamente, regia di Lorenzo d'Amico De Carvalho (2010)
  • La presa del potere di Cosimo de' Medici, regia di Lorenzo d'Amico De Carvalho (2015)

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]