Benelli Tornado Tre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la moto costruita dal 1971 al 1975, vedi Benelli 650 Tornado.
Benelli Tornado Tre
Benelli Tornado Tre Novecento (Front offside).JPG
Benelli Tornado Tre 900
CostruttoreItalia Benelli
TipoStradale
Produzionedal 2002 al 2008
Stessa famigliaBenelli TNT
Modelli similiAprilia RSV 1000/RSV 4
Ducati 999/1098/1198
Honda CBR 900 RR/CBR 1000 RR
Kawasaki Ninja ZX-10R
KTM RC8
Mondial Piega
MV Agusta F4
Suzuki GSX-R 1000
Triumph Daytona 955i
Yamaha R1

La Benelli Tornado Tre è una motocicletta della Benelli, da cui poi deriverà la Benelli TNT.

Presentata per la prima volta il 21 luglio 1999, dopo vari annunci e smentite, entra in produzione nel 2002[1][2], dopo essere stata sperimentata anche nel Mondiale Superbike nelle stagioni 2001 e 2002, con l'australiano Peter Goddard.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Disegnata nel 1997 da Adrian Morton, la Tornado (il nome riprende quello dell'omonima "650" degli anni settanta) debutta nella versione L.E., prodotta in 150 esemplari numerati venduti a 36.000 € ciascuno. A questa seguirà la più abbordabile Tornado Tre 900, leggermente depotenziata e dotata di componentistica meno pregiata. Il 2003 vede l'entrata a catalogo della Tornado Tre 900 RS, con la stessa potenza (143 CV) della L.E.

Nel 2006 viene presentata la Tornado Tre 1130, spinta dal tre cilindri di 1130 cm³ che già equipaggiava la TNT.

Il motore della Tornado è un tre cilindri in linea quattro tempi bialbero a quattro valvole per cilindro. Nella sua versione iniziale ha una cilindrata di 898 cm³, con un rapporto alesaggio/corsa di 1,79; alimentato a iniezione elettronica, eroga nella versione L.E. 143 CV a 11.500 giri/min. Dal 2006 il motore viene portato a 1130 cm³ allungando la corsa del tre cilindri (da 49,2 a 62 mm); la potenza passa a 161 CV a 10.500 giri/min. In tutte le versioni il cambio è a 6 marce estraibile; la frizione è a secco sulla L.E. e sulla 1130, mentre su 900 standard e 900 RS è in bagno d'olio.

Particolarità della Tornado è il radiatore, situato sotto la sella del pilota. L'aria viene aspirata dalle feritoie sul frontale per essere portata al radiatore attraverso due condotti. Dopo essere passata dal radiatore l'aria viene espulsa da due ventole sotto il codone.

Il telaio è composto da una struttura mista: in tubi d'acciaio all'anteriore e in fusione d'alluminio al posteriore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Benelli Tornado Tre 900 (RS) [LE]
BenelliTornadoTre.jpg
Dimensioni e pesi
Altezze Sella: 810 mm
Interasse: 1419 mm Massa a vuoto: 198 kg (195 kg) [185] kg Serbatoio:
Meccanica
Tipo motore: tricilindrico a 4 tempi frontemarcia inclinato di 15° con contralbero Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 898 cm³ (Alesaggio 88 x Corsa 49,2 mm)
Distribuzione: DOHC 4 valvole per cilindro Alimentazione: iniezione elettronica
Potenza: 100 kW a 11.500 rpm
(105 kW a 11.500 rpm)
Coppia: 96 Nm a 8.500 rpm
(100 Nm a 8.500 rpm)
Rapporto di compressione: 11:1
Frizione: a secco con sistema antisaltellamento Cambio: estraibile a 6 marce
Accensione elettronica IDI
Trasmissione primaria a ingranaggi a denti dritti; secondaria a catena
Avviamento elettronico
Ciclistica
Telaio traliccio anteriore in tubi in acciaio ASD, vincolato con viti traenti ad una sezione scatolata, fusa in lega di alluminio; inclinazione di sterzo regolabile da 22,5° a 24,5°
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica a steli rovesciati da 43 mm "Marzocchi" (Marzocchi da 50 mm) ["Öhlins" pluriregolabile] / Posteriore: monoammortizzatore pluriregolabile
Freni Anteriore: doppio disco da 320 mm / Posteriore: disco singolo da 220 mm
Pneumatici anteriore da 120/70 17 o 120/65 17 [120/70 17] su cerchi con canale da 3,5"; posteriore da 190/50 17 o 180/55 17 su cerchi con canale da 6" [180/55 17 su cerchi con canale da 5,5"]
Fonte dei dati: 900
900 RS
900 LE
Caratteristiche tecniche - Benelli Tornado Tre 1130
Benelli Tornado 01.jpg
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2039 × 717 × 1153 mm
Altezze Sella: 810 mm
Interasse: 1419 mm Massa a vuoto: 199 kg Serbatoio: 19 l di cui 4 di riserva
Meccanica
Tipo motore: tricilindrico a 4 tempi con contralbero Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 1131 cm³ (Alesaggio 88 x Corsa 62 mm)
Distribuzione: DOHC 4 valvole per cilindro Alimentazione: iniezione elettronica con corpi farfallati da 53 mm
Potenza: 120 kW (161 cv) a 10.500 rpm Coppia: 124 Nm (12.7 kgm) a 8.000 rpm Rapporto di compressione: 13:1
Frizione: a secco con sistema antisaltellamento Cambio: a 6 marce
Accensione elettronica IDI
Trasmissione primaria a ingranaggi a denti dritti; secondaria a catena 17/36 (2,117)
Avviamento elettronico
Ciclistica
Telaio Scomponibile, anteriore traliccio in tubi di acciaio, posteriore fusione in alluminio
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica a steli rovesciati da 50 mm / Posteriore: monoammortizzatore pluriregolabile
Freni Anteriore: doppio disco da 320 mm / Posteriore: disco singolo da 240 mm
Pneumatici anteriore da 120/70 R17 o 120/65 R17; posteriore da 190/50 R17 o 180/55 R17
Fonte dei dati: [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]