Ben Weyts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ben Weyts
Ben-weyts-1426439822.jpg

Viceministro presidente delle Fiandre
In carica
Inizio mandato 2 luglio 2019
Presidente Liesbeth Homans
Jan Jambon
Predecessore Liesbeth Homans

Ministro fiammingo dell'istruzione, del benessere animale e dello sport
In carica
Inizio mandato 2 ottobre 2019
Presidente Jan Jambon
Predecessore Hilde Crevits
(Insegnamento)
Se stesso
(Benessere animale)
Philippe Muyters
(Sport)

Ministro fiammingo della mobilità e dei lavori pubblici, della periferia di Bruxelles, del turismo e del benessere animale
Durata mandato 25 luglio 2014 –
2 ottobre 2019
Presidente Geert Bourgeois
Liesbeth Homans
Predecessore Hilde Crevits
(Lavori pubblici)
Successore Lydia Peeters
(Mobilità e lavori pubblici)
Zuhal Demir
(Turismo)
Se stesso
(Benessere animale)

Dati generali
Partito politico Nuova Alleanza Fiamminga
Titolo di studio Laurea in Scienze politiche
Università Università di Gand

Ben Louisa Gustaaf Weyts (Lovanio, 12 novembre 1970) è un politico belga fiammingo, membro della Nuova Alleanza Fiamminga e Viceministro presidente delle Fiandre e ministro nel governo di Liesbeth Homans e Jan Jambon dal 2 luglio 2019[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ben Weyts si è laureato in scienze politiche all'Università di Gand, dove ha diretto il Vlaams Nationale Studentenunie (VNSU).

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Come assistente accademico dell'Unione Popolare, divenne portavoce di questo partito e poi della N-VA; dopo che Geert Bourgeois è stato nominato Ministro fiammingo nel 2004, Ben Weyts è diventato il suo portavoce, poi il suo capo dello staff dal 2005 al 2008.

Succede a Herman Van Rompuy alla Camera dei rappresentanti quando assume il governo.

Nel 2011 è stato nominato nuovo vicepresidente della N-VA.

I suoi temi preferiti sono le questioni comunitarie, la divisione del distretto elettorale e legale di Bruxelles-Hal-Vilvorde, il funzionamento della polizia e l'efficacia della governance.

Ben Weyts incontra Nikolina Angelkova, ministro del turismo della Repubblica di Bulgaria il 13 febbraio 2018.

Durante le elezioni del giugno 2010, è stato rieletto per la N-VA nel distretto elettorale di Bruxelles-Hal-Vilvorde. Il 18 ottobre successivo, presentò una proposta per la divisione di questo distretto elettorale e condusse i negoziati per la N-VA; la sua intransigenza gli valse, da parte dei francofoni, il soprannome di Bin Laden.

Alla fine di gennaio 2011, ha attirato l'attenzione dei media di lingua francese chiedendo agli operatori sanitari di conoscere la lingua della regione in cui lavorano.[2]

Nel dicembre 2012, quando l'ambasciatore belga Jan de Bruyne, etichettato N-VA, è stato accusato di aver usato solo olandese durante una missione in Congo Brazzaville, organizzata dall'agenzia di esportazione fiamminga e al quale si erano unite le agenzie vallone e di Bruxelles, per non aver menzionato il Belgio una volta e aver attaccato il paese ospitante, Ben Weyts si è distinto parlando a nome della N-VA d'"Indignazione selettiva".[3]

Polemica legata al simpatizzante nazista Bob Maes[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 ottobre 2014, l'opposizione ha chiesto le sue dimissioni, oltre a quella del segretario di Stato Theo Francken, per aver partecipato qualche giorno prima al 90 anniversario del simpatizzante e collaboratore nazista Bob Maes, ex membro del partito politico filo-nazista VNV (Vlaams Nationaal Verbond) durante la seconda guerra mondiale e fondatore nel 1950 del Vlaamse Militanten Orde (VMO), una milizia privata dell'estrema destra bandita dal 1983.[4][5] Il VMO fu l'erede diretto del movimento collaborazionista nelle Fiandre e l'estensione delle organizzazioni di estrema destra nelle Fiandre nel periodo tra le due guerre.[5]. A seguito di queste rivelazioni, diversi partiti chiedono le dimissioni del Ministro fiammingo per la mobilità e del Segretario di Stato per l'asilo e la migrazione.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Minister-president Geert Bourgeois draagt partijgenote Liesbeth Homans voor als opvolgster, VRT Nieuws, 28 giugno 2019.
  2. ^ (NL) bvb, "N-VA wil tweetaligheid opleggen aan Brusselse artsen en verpleegkundigen" dans destandaard.be, quotidiano belga del 21 gennaio 2011, consultato il 16 ottobre 2014.
  3. ^ (FR) « Ambassadeur peu diplomate : de l'« indignation sélective » pour la N-VA » in lesoir.be, quotidiano belga del 24 dicembre 2012, consultato il 16 ottobre 2014.
  4. ^ (NL) Linkse oppositie eist ontslag Theo Francken na feestje oud-VMO-leider Bob Maes, su Het Laatste Nieuws, 14 ottobre 2014.
  5. ^ a b c (FR) Francken et Weyts (N-VA) à l’anniversaire d’une figure du VMO, Le Soir, 14 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Viceministro presidente delle Fiandre Successore Generieke vlag van Vlaanderen.svg
Liesbeth Homans dal 2 luglio 2019 in carica
Predecessore Ministro fiammingo dell'istruzione, del benessere animale e dello sport Successore Generieke vlag van Vlaanderen.svg
Hilde Crevits
(Insegnamento)
Se stesso
(Benessere animale)
Philippe Muyters
(Sport)
dal 2 ottobre 2019 in carica
Predecessore Ministro fiammingo della mobilità e dei lavori pubblici, della periferia di Bruxelles, del turismo e del benessere animale Successore Generieke vlag van Vlaanderen.svg
Hilde Crevits
(Lavori pubblici)
25 luglio 2014 - 2 ottobre 2019 Lydia Peeters
(Mobilità e lavori pubblici)
Zuhal Demir
(Turismo)
Se stesso
(Benessere animale)