Belyj plaščik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Belyj Plaščik)
Белый Плащик
Belyj Plaščik
Belyj Plaščik.png
Screenshot del video del brano
Artista t.A.T.u.
Tipo album Singolo
Pubblicazione 20 maggio 2008
Durata 3:16
Album di provenienza Vesëlye Ulybki
Genere Synth pop
Musica elettronica
Etichetta T.A. Music, Soyuz Music
Registrazione 2007
t.A.T.u. - cronologia
Singolo precedente
(2006)
Singolo successivo
(2008)

Belyj Plaščik (cirillico: Белый плащик, traduzione: Abito bianco) è il primo singolo del terzo album delle t.A.T.u., Vesëlye Ulybki. Il singolo contiene anche il brano 220 (Dvesti Dvadzat).

Il testo della canzone è composto da due poesie scritte dalla fan Maria Maksakova e da una terza poesia creata da uno dei compositori delle t.A.T.u.. La musica e gli arrangiamenti sono stati composti da Vanja Kilar.

Hyperion Plate[modifica | modifica wikitesto]

Il maxi singolo della canzone, detto Hyperion Plate, nome derivato dalla location dove è stato girato il video, era composto da un cd e un DVD. Le prime 1000 copie del maxi singolo Belyj Plaščik sono state riservate e messe in vendita il 9 aprile 2008 sullo store ufficiale del gruppo, le quali erano numerate e autografate dalle t.A.T.u. in persona.[1]. Successivamente il disco è stato pubblicato l'8 maggio (in numero limitato) e il 20 maggio (senza restrizioni).

Oltre alla canzone stessa, il CD contiene 5 remix, la versione inglese del brano, White Robe, e la traccia 220, poi divenuta secondo singolo. Nel DVD sono contenuti la versione televisiva del video, la versione incensurata, il making of di 90 minuti e altri contenuti speciali.

Tracce Hyperion Plate[modifica | modifica wikitesto]

  1. Belyj Plaščik – 3:16
  2. White Robe – 3:10
  3. Belyj Plaščik (Plant Of Nothing Remix) – 4:01
  4. Belyj Plaščik (No Mercy Remix) – 5:37
  5. Belyj Plaščik (Marsiano Remix) – 4:46
  6. Belyj Plaščik (House Of Robots Remix) – 6:22
  7. Belyj Plaščik (Alex Astero Remix) – 5:20
  8. 220 – 3:08

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video di Belyj Plaščik è stato girato il 6 ed il 7 ottobre 2007 nello stabilimento di trattamento delle acque reflue di Hyperion a Los Angeles, California. È stato diretto da James Cox (ed il suo team tra cui il produttore Billy Parks e il cameraman Joe Labisi), che aveva già diretto i video di Ljudi Invalidy, All About Us e Friend or Foe. Il video sembra abbia molti collegamenti al nazismo e all'olocausto. Tuttavia, nel sito ufficiale del gruppo, è stata scritta una smentita che afferma: "Le somiglianze alle uniformi di qualsiasi epoca e persona sono casuali e storicamente invalide."[2]

Nel video, Lena sta tornando a casa sua dopo quella che sembra essere stata una notte di prostituzione. La seconda scena mostra Julia che si lava i denti in una cella per poi sputare violentemente sullo specchio davanti a lei. Quindi entra nella doccia e il ritornello viene cantato per la prima volta. Nel frattempo, Lena si veste con una divisa nazista[la divisa è piuttosto sovietica/staliniana] e marcia verso il centro di detenzione dove Julia è imprigionata. A quest'ultima viene dato del cibo, cibo che viene gettato per terra. Dunque le si offre della vodka (o qualche superalcolico) che tracanna velocemente. Julia è quindi ammanettata e percorre un corridoio con due guardie. Lena avanza marciando dalla parte opposta dell'edificio seguita da qualche guardia. Julia è quindi portata fuori, incatenata ad un palo e spogliata, il che rivela che è incinta. Lena ordina la fucilazione della gravida Julia ai suoi ufficiali, gridando "Ready, Aim, Fire!" ("Puntare, mirare, fuoco!"). Uno di questi ultimi è interpretato da un membro della band, Troy. Il video finisce con la morte di Julia, un allarme che scatta e gli squilli di un telefono che segnalano probabilmente una sospensione dell'esecuzione giunta troppo tardi.

La versione censurata del video è stata trasmessa per la prima volta su MTV Russia il 29 novembre 2007.

Successo su internet[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la versione inglese del singolo non sia stata pubblicata internazionalmente, il video è stato in testa alle classifiche di YouTube. Nelle sue prime settimane, ha raggiunto la prima posizione in Australia e superando artisti come Kylie Minogue e Delta Goodrem in molti paesi. Si è mantenuta nella Top numero 20 dei video più visti nella posizione globale.

Il video è stato inoltre diffuso e di conseguenza "evidenziato" da molti siti di gossip.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2008) Posizione
massima
Russia[3] 4
Poland - Top 50[4] 22
Bulgaria 37
Europa[5] 263
Video Charts #
MTV Polska - Maxxx Hits[6] 1
Music - Channel 1[7] 1
Bulgaria 2
Radio Тorama Тоp 20[8] 5
Ucraina 11

Nella sua prima settimana su YouTube il singolo ha raggiunto la prima posizione in Australia, Russia, Giappone, Francia ed in Nuova Zelanda e la terza posizione nel Regno Unito. Il singolo non è stato ancora pubblicato negli Stati Uniti.

Il video Belyj Plaščik è stato nominato come Video Of The Year 2007 (Video Dell'Anno 2007) su MTV Russia. Il video è arrivato secondo.

La censura[modifica | modifica wikitesto]

Il video presenta due versioni: una ufficiale e una non censurata. La versione ufficiale è quella che viene solitamente trasmessa in TV, mentre quella censurata è possibile trovarla non con molta difficoltà su client P2P o YouTube. Questa, a differenza della versione ufficiale, ha una durata di circa 6 minuti e una base musicale diversa anche se il testo rimane pressoché uguale alla versione ufficiale russa. In questa versione sono presenti più scene rispetto al video ufficiale. Per cominciare, il posto in cui Julia viene "uccisa" è più grande rispetto all'altro video. Inoltre, ci sono delle persone in abito da sera che dall'alto guardano e ridono su di Julia che sta per essere uccisa. Inoltre, in una delle scene iniziale, Lena, dopo essere tornata a casa dal suo giro di prostituzione, si sdraia sul letto e comincia a spogliarsi togliendosi interamente tutti i vestiti, comprese le mutandine e il reggiseno (nel video originale si toglieva solo le calze). In seguito, indosserà la divisa nazista e si guarderà allo specchio per "vedere se la cravatta le sta bene". A Julia, quando è ancora in cella, viene offerto del cibo e che subito rifiuta gettandolo dal tavolo. Allora le viene posto della vodka che berrà ma la disgusterà molto (nell'altro video invece la beve senza disgustarsi). Dopo aver bevuto la vodka, fa alle due guardie il gesto del dito medio e subito le vengono messe le manette e portata all'esterno, dove sta per arrivare Lena con gli altri soldati per ucciderla. Quando Julia viene fatta salire sul podio per essere fucilata, la guardia che l'ha accompagnata le leva con violenza la tunica che aveva indosso e leva le manette ai piedi per mettergliele alle mani, attaccate ad un palo. Il video termina identico a quello originale, con Lena che si volta in seguito ad un suono di allarme e ad uno squillo di telefono.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) t.A.T.u. News
  2. ^ t.A.T.u. Eng  News
  3. ^ TopHit 100 at tophitru.com.
  4. ^ Polish National Top 50 Archiviato il 18 maggio 2008 in Internet Archive. at mialias.net.
  5. ^ Euro200 Bubbling Under at mialias.net.
  6. ^ MTV.pl.
  7. ^ Channel 1.
  8. ^ Radio Тorama Тоp 20.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica