Bellsprout

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bellsprout
Bellsprout
Bellsprout

Nomi registrati in altre lingue
Giapponese マダツボミ Madatsubomi
Tedesco Knofensa
Francese Chétiflor
Pokédex
Colore Verde
Classico 069
Johto 64
Hoenn 250
Caratteristiche
Categoria Pokémon Fiore
Altezza 70 cm
Peso 4 kg
Generazione Prima
Evolve in Livello Weepinbell
Stato Base
Tipi Erba
Veleno
Abilità Clorofilla
Voracità
Legenda · progetto Pokémon

Bellsprout (in giapponese マダツボミ Madatsubomi, in tedesco Knofensa, in francese Chétiflor) è un Pokémon della Prima generazione di tipo Erba/Veleno. Il suo numero identificativo Pokédex è 69.

È uno dei Pokémon assenti nei videogiochi Pokémon Rosso e Pokémon Rosso Fuoco. Nella regione di Johto è presente una torre dedicata al Pokémon chiamata Torre Sprout.[1]

Nel manga Pokémon Adventures la capopalestra Erika ha posseduto un esemplare del Pokémon. Questo Bellsprout è inoltre presente nel Pokémon Trading Card Game.

Condivide la sua specie con i Pokémon Vileplume e Bellossom.

Significato del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome probabilmente deriva dall'unione delle parole inglesi bell (campana) e sprout (germoglio). Potrebbe anche derivare da bellflower (campanula).

Il suo nome giapponese, マダツボミ Madatsubomi, probabilmente deriva da まだ蕾 ma-da-tsubomi (essere ancora un germoglio).

Il suo nome tedesco, Knofensa, potrebbe derivare dall'unione delle parole Knospe (germoglio), Fenchel (finocchio) e Samen (seme).

Il suo nome francese, Chétiflor, probabilmente deriva dall'unione delle parole chétif (gracile) e flora.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Bellsprout è basato sulle piante carnivore del genere Nepenthes.

Evoluzioni[modifica | modifica wikitesto]

Si evolve in Weepinbell a livello 21 e, successivamente, in Victreebel usando la Pietrafoglia.

Pokédex[modifica | modifica wikitesto]

  • Rosso/Blu/VerdeFoglia: Pokémon carnivoro che caccia e si nutre di insetti. Usa le radici per assorbire l'umidità.
  • Giallo: Ama i luoghi caldi e umidi. Cattura minuscoli insetti con le sue liane e poi li divora.
  • Oro/HeartGold/X: Sebbene abbia un corpo magrissimo, sa essere molto rapido quando si scaglia sulla preda.
  • Argento/SoulSilver: Penetra il terreno con le zampe per rifornirsi d'acqua. Durante quest'azione non può difendersi.
  • Cristallo: Appena vede qualcosa muoversi, lo colpisce con il tralcio della pianta che forma il suo corpo.
  • RossoFuoco/Y: Il bocciolo somigliante ad un volto umano fa ritenere che si tratti di un leggendario esemplare di mandragola.
  • Rubino/Zaffiro: Il corpo esile e flessibile di Bellsprout gli consente di piegarsi e oscillare per evitare ogni attacco, anche violento. Dalla bocca sputa un fluido corrosivo in grado di sciogliere anche il ferro.
  • Smeraldo: Il corpo esile e flessibile di Bellsprout gli consente di oscillare per evitare anche attacchi violenti. Sputa un fluido corrosivo che scioglie persino il ferro.
  • Diamante/Perla/Platino/Nero/Bianco/Nero2/Bianco2: Preferisce gli habitat caldi e umidi. Cattura velocemente le prede con i suoi rampicanti.

Nel videogioco[modifica | modifica wikitesto]

Nei videogiochi Pokémon Blu, Pokémon Verde Foglia e Pokémon Giallo Bellsprout è disponibile nei Percorsi 12, 13, 14, 15, 24 e 25. Nei primi due titoli è inoltre ottenibile lungo i Percorsi 5, 6 e 7, mentre nel remake è possibile catturare il Pokémon all'interno del Settipelago nei pressi del Bosco Baccoso (Berry Forest), del Capo Estremo (Cape Brink), del Ponte Abbraccio (Bond Bridge) e della Via Marina (Water Path).

In Pokémon Oro e Argento e Pokémon Cristallo è disponibile nei Percorsi 5, 6, 7, 24, 25, 31, 32 e 36. Nei remake Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver è presente lungo i Percorsi 31, 32 e 44.

Nelle versioni Diamante, Perla e Platino il Pokémon è ottenibile lungo il Percorso 230. Nei primi due titoli è inoltre presente nel Percorso 229, mentre in Platino nei pressi del Percorso 224.

Nel videogioco Pokémon Versione Bianca è disponibile all'interno della Foresta Bianca.

In Pokémon X e Y è possibile catturare Bellsprout lungo il Percorso 14.

Nel videogioco Pokémon Ranger è presente all'interno del Tunnel Borgunnia (Krokka Tunnel).

Mosse[modifica | modifica wikitesto]

Bellsprout apprende numerose mosse di tipo Erba come Frustata, Sonnifero e Paralizzante. Può inoltre utilizzare attacchi come Velenpolvere (Veleno) ed Avvolgibotta (Normale).

Il Pokémon può imparare le mosse MN Taglio e Flash.

Nel Boschetto del Pokémon Dream World sono presenti esemplari di Lotad in grado di utilizzare le mosse Semebomba e Sintesi.

Nell'episodio Salviamo la foresta! (Promoting Healthy Tangrowth!) un esemplare del Pokémon utilizza l'attacco Assorbimento, sebbene nei videogiochi il Pokémon non possa apprendere tale mossa.

Nell'anime[modifica | modifica wikitesto]

Bellsprout appare per la prima volta nel corso dell'episodio Una nuova vittoria (The Fourth Round Rumble) in cui il Pokémon sconfigge il Bulbasaur e il Pikachu di Ash Ketchum, per poi essere sconfitto dal Muk del ragazzo.[2]

In La torre (A Bout With Sprout) un allenatore tenta di catturare il Pikachu di Ash all'interno della Torre Sprout, ma ottiene un esemplare del Pokémon Fiore.[3]

Nel gioco di carte collezionabili[modifica | modifica wikitesto]

Bellsprout appare in 10 carte di tipo Erba, appartenenti ad 8 set:[4][5]

  • Jungle
  • Gym Heroes (due carte, Pokémon della capopalestra Erika)
  • Gym Challenge (Pokémon della capopalestra Erika)
  • Aquapolis (due carte)
  • EX RossoFuoco e VerdeFoglia
  • EX La Leggenda di Mew
  • Il Risveglio dei Miti
  • Battaglie Trionfali

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sprout Tower da Bulbapedia
  2. ^ (EN) Episode 77 - Fourth Round Rumble da Serebii.net
  3. ^ (EN) Episode 132 - A Bout with Sprout da Serebii.net
  4. ^ (EN) Bellsprout (TCG) da Bulbapedia
  5. ^ (EN) #069 Bellsprout - Cardex da Serebii.net

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Paul J. Shinoda, Pokémon Official Nintendo Player's Guide, Nintendo Power, 1998, p. 83, ISBN 978-4-549-66914-0.
  • (EN) Nintendo Power, Pokémon Special Edition for Yellow, Red and Blue, Nintendo Power, 1999, p. 88, ASIN B000GLCWWW.
  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, p. 28, ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, p. 94, ISBN 978-1-930206-12-0.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, p. 108, ISBN 978-0-7615-4708-2.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, p. 48, ISBN 978-0-7615-5635-0.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, p. 411, ISBN 978-0-7615-6208-5.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 252, ISBN 978-0-307-46803-1.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 233, ISBN 978-0-307-46805-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pokémon Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon