Bella & Bronco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bella & Bronco
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
AutoreGino D'Antonio
EditoreEditoriale Daim Press Sergio Bonelli Editore
1ª edizioneluglio 1984
Periodicitàmensile
Albi16 (completa)
Generewestern

Bella & Bronco è una serie a fumetti creata da Gino D'Antonio nel 1984 per la casa editrice Daim Press[1] nella quale compare per la prima volta una figura femminile come protagonista di una serie con inoltre un formato più grande e con meno pagine rispetto al classico formato bonellide[2][3].

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

La serie esordì nel luglio 1984 pubblicata mensilmente per 16 numeri per chiudere definitivamente nell'ottobre 1985[1][4] per lo scarso riscontro di pubblico[3][5]. Diversamente dal solito formato bonellide la serie ha un formato più grande (21x26 cm) con un minore numero di pagine (64) contro le allora abituali 96 e un prezzo maggiore (1.100 lire) contro le 800 usuali delle altre collane. Le storie pur essendo auto-conclusive sono collegate da una continuity con sotto-trame che iniziano in un numero e terminano qualche numero dopo[4]. I disegni sono di Giovanni Freghieri, A. Chiarolla, Cassaro e Renato Polese e dello stesso Gino D’Antonio autore anche delle copertine[1].

Nel 2006 la serie è stata ristampata nella collana Storia del West della If Edizioni (n°39-43, Storia del West presenta Bella & Bronco)[5].

Volumi pubblicati[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli albi sono stati scritti (soggetto e sceneggiatura) da Gino D'Antonio che ha disegnato anche tutte le copertine e il primo numero[1][6].

Nr. Titolo Data pubblicazione Disegni
1 I lestofanti luglio 1984 Gino D'Antonio
2 Caccia al ladro agosto 1984 Renato Polese
3 Acque del Sud settembre 1984 Alessandro Chiarolla
4 Terra selvaggia ottobre 1984 Renato Polese
5 Squilli di battaglia novembre 1984 Renato Polese
6 Sabbie ardenti dicembre 1984 Renato Polese
7 La scarrozzata gennaio 1985 Alessandro Chiarolla
8 Facce false febbraio 1985 Renato Polese
9 Panama marzo 1985 Renato Polese
10 Pericolo giallo aprile 1985 Gaspare e Gaetano Cassaro
11 L'uomo della Sierra maggio 1985 Giovanni Freghieri
12 Tradimenti giugno 1985 Renato Polese
13 Passo di corsa luglio 1985 Renato Polese
14 Sinfonia mortale agosto 1985 Alessandro Chiarolla
15 Pista rossa settembre 1985 Giovanni Freghieri
16 Mesilla ottobre 1985 Renato Polese

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie vengono narrate le avventure di Bella Madigan, proprietaria di un saloon e donna emancipata e disinvolta, e di Bronco, un pellerossa che contrariamente agli stereotipi tipici del genere western si presenta come persona istruita ed erudita[2][1] durante la guerra di secessione[4] riprendendo tutti i temi tipici del genere western con vari personaggi minori che interagiscono con i protagonisti[5]. Inizialmente le storie connesse con le vicende della guerra per poi allontanarsene con vicende anche classiche ma descritte con una sottile ironia con il quale si sdrammatizzano determinati eventi[4].

Comprimari[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie compaiono un numero di personaggi di contorno estremamente caratterizzati[4][7]:

  • Hasselmann: Agente della Pinkerton estremamente compito e dotto collabora più volte con la coppia protagonista della serie arrivando ad assumerli per conto dell'agenzia investigativa.
  • padre Pierre: salesiano che accultura Bronco che non esita a usare le mani quando serve.
  • Popoff: inventore discendente di una famiglia di inventori a cui Leonardo da Vinci e James Watt hanno rubato idee e progetti.
  • Raffelson: Capitano dell'esercito nordista ricercato per una accusato ingiustamente di tradimento.
  • Raquel: Capitano di un sommergibile contrabbandiere di armi e altro.
  • Hooligan: Ufficiale nordista che ha inguaiato il capitano Raffelson.
  • Ming: Capo della setta della lanterna rossa è in perenne conflitto con Chang, capo della setta del granchio nero, ovvero le due sette che fanno il bello ed il cattivo tempo nella Chinatown di S.Francisco.
  • Pitagora: Uomo di colore che cerca rifugio in Bella e Bronco per sfuggire ai cittadini di S.Francisco che vogliono impiccarlo per omicidio. Sfruttando il colore della sua pelle riesce a fare credere ai nostri di essere perseguitato ma in verità è proprio un assassino.
  • Prince: Ufficiale dell'esercito confederato che ha rubato dei lingotti d'oro ai nordisti per finanziare la guerra dei sudisti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Bella & Bronco, su guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  2. ^ a b uBC, su ubcfumetti.com. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  3. ^ a b uBC Fumetti: (Il Buono,) Il Brutto e Il Cattivo, su ubcfumetti.com. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  4. ^ a b c d e Bella & Bronco - uBC "Enciclopedia online del fumetto", su ubcfumetti.com. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  5. ^ a b c uBC Fumetti: Articoli, su ubcfumetti.com. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  6. ^ BELLA & BRONCO, su collezionismofumetti.com. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  7. ^ uBC: Bella e Bronco, su ubcfumetti.com. URL consultato il 20 dicembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Sergio Bonelli Editore: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sergio Bonelli Editore