Bela Lugosi's Dead

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bela Lugosi's Dead
Artista Bauhaus
Tipo album Singolo
Pubblicazione agosto 1979
Durata 9 min : 36 s
Dischi 1
Tracce 3
Genere Gothic rock
Post-punk
Etichetta Small Wonder
Registrazione 26 gennaio 1979
Formati 7", 12"
Bauhaus - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo

Bela Lugosi's Dead è il primo singolo del gruppo britannico Bauhaus pubblicato nell'agosto del 1979 dall'etichetta Small Wonder.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Bela Lugosi's Dead dura poco più di 9 minuti ed è stata registrata dal vivo in studio, in un unico take. La registrazione è avvenuta al Beck Studios di Wellingborough, il 26 gennaio 1979. David J, il bassista dei Bauhaus si è dichiarato autore del testo.

Il singolo non entrò nella Pop Chart Britannica, ma rimase in vendita per anni.

Il titolo fa riferimento all'attore horror Bela Lugosi (1882-1956), che interpretò Dracula in vari film. La copertina raffigura infatti lo stesso Bela Lugosi, protagonista del film Dracula del 1931. Il testo della canzone parla di di pipistrelli, un campanile, il velluto rosso di una bara nera, le spose virginali che sfilano accanto alla tomba di Bela Lugosi e gettano fiori "morti"... La voce di Peter Murphy, tra una strofa e l'altra, ripete "Undead, undead, undead" (non-morto).

Bela Lugosi's Dead finì sul grande schermo, infatti il film Miriam si sveglia a mezzanotte (The Hunger) si apre con una performance dei Bauhaus, che la suonano in un locale. Un 45 giri promozionale contenente una versione breve del brano venne all'epoca distribuito nelle sale dove veniva proiettata la pellicola.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Bela Lugosi's Dead – 9:36 (Peter Murphy, Daniel Ash, Kevin Haskins, David J)
Lato B
  1. Boys – 3:12 (Peter Murphy, Daniel Ash, Kevin Haskins, David J)
  2. Dark Entries (Demo) – 3:51 (Peter Murphy, Daniel Ash, Kevin Haskins, David J)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Cover (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Bela Lugosi's Dead conta almeno 18 reinterpretazioni[1], tra cui:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Bela Lugosi's Dead, su Secondhandsongs.com. URL consultato il 16 giugno 2017. Modifica su Wikidata
  2. ^ Bela Lugosi's Dead: David J rielabora il classico dei Bauhaus per Halloween (video), radiomusik.it, 4 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock