Beechcraft T-6 Texan II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beechcraft T-6 Texan II
T-6A Texan II.jpg
Un esemplare di T-6 Texan II dell'USAF ripreso durante un volo di addestramento nel cielo sopra la Randolph Air Force Base.
Descrizione
Tipoaereo da addestramento
Equipaggio2 (allievo/pilota e istruttore)
CostruttoreStati Uniti Raytheon Aircraft Company
Stati Uniti Hawker Beechcraft
Data primo volo2000
Utilizzatore principaleStati Uniti USAF
Altri utilizzatoriStati Uniti U.S. Navy
Canada Canadian Forces
Grecia Polemikí Aeroporía
Esemplarioltre 900 [1]
Costo unitarioUS$4.272 million[2]
Sviluppato dalSvizzera Pilatus PC-9
Altre variantiBeechcraft AT-6 Wolverine
Dimensioni e pesi
Lunghezza10,16 m (33 ft 4 in)
Apertura alare10,20 m (33 ft 5 in)
Altezza3,25 m (10 ft 8 in)
Superficie alare16,28 (175,3 ft2
Peso a vuoto2 087 kg (4 900 lb)
Peso carico2 971 kg (6 550 lb)
Peso max al decollo3 130 kg (6 900 lb)
Propulsione
Motoreun turboelica Pratt & Whitney Canada PT6A-68B
Potenza1 100 shp (820 kW)
Prestazioni
Velocità max585,23 km/h (316 kt IAS)
Velocità di salita22,9 m/s (4 500 ft/min)
Autonomia1 637 km (884 nm)senza serbatoi esterni
Tangenza9 448 m (31 000 ft)
Notedati relativi alla versione T-6C

Fonte: Beechcraft T6C Military Trainer Specifications

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il T-6 Texan II è un addestratore intermedio, sviluppato e prodotto dall'azienda aeronautica statunitense Raytheon Aircraft Company, che ha acquisito nei primi anni 80 le attività della Beechcraft Corporation, ora un brand della Textron Aviation Defense dal 2014.

Caratterizzato dalla propulsione turboelica, è equipaggiato dal Pratt & Whitney Canada PT6A-68 di produzione canadese, inoltre possiede una configurazione alare ad ala bassa e l'abitacolo può ospitare 2 posti in tandem. È dotato di due seggiolini eiettabili Martin-Baker, con capacità 0/0 e un sistema di frantumazione della cappottina, azionata automaticamente con l'eiezione, o manualmente in caso di necessità. È dotato di due valvole d'aria spillata dal compressore, per l'azionamento delle tute anti-G, previste per entrambi i piloti, date le prestazioni assai elevate e i limiti strutturali dell'aereo (+7.0g -3.5g).

Il trainer statunitense è stato sviluppato dallo svizzero Pilatus PC-9, rispetto al quale offre prestazioni lievemente superiori, anche se a prima vista i due addestratori appaiono molto simili. Attualmente la United States Navy utilizza il T-6B, versione full glass cockpit della precedente, dotata nell'abitacolo anteriore di un HUD, presso il Training Air Wing 5 di Whiting Field, Florida. È in programma la sostituzione dei T-34C anche presso il Training Air Wing 4 di Corpus Christi in Texas.

Nell'ottobre 2009 l'Aeronautica militare del Marocco diventa il cliente di lancio della nuova versione T-6C, variante aggiornata del T-6B Texan II, dotata di attacchi subalari per l'addestramento con munizioni reali. La forza aerea marocchina ha ordinato 24 esemplari nel quadro delle Foreign Military Sales; essi verranno impiegati per sostituire i Beechcraft T-34 Turbo Mentor ed i Cessna T-37 Tweet attualmente in uso. Il valore dell'accordo viene stimato attorno ai 185 milioni di dollari.

Dal modello è stata ricavata una variante da addestramento avanzato/attacco al suolo leggero/antisommossa indicata come AT-6 Wolverine, caratterizzata dalla maggior potenza disponibile e da piloni subalari.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Argentina Argentina
12 esemplari ordinati.[3] Il fabbisogno indicato è di 24 esemplari.[4][5] Ad ottobre 2017 risultano consegnati i primi 4 esemplari e confermato l'ordine per tutti e 24 gli aerei.[6][7]
Canada Canada
26 CT-156 Harvard II (impiegati dalla NATO Flying Training)
Germania Germania
usati per la formazione dei propri piloti negli Stati Uniti e dotati di coccarde USAF[8]
Grecia Grecia
45 T-6A Texan II consegnati e tutti in servizio al febbraio 2017.[9]
Iraq Iraq
8 T-6A Texan II (la data di consegna non è stata ancora stabilita);[10]
Israele Israele
25 T-6A Texan II (4 esemplari già sono stati consegnati);
Marocco Marocco
24 T-6C consegnati a partire dal 2011 e tutti in servizio al marzo 2017.[11]
Messico Messico
24 T-6C+ consegnati e tutti in servizio al novembre 2017.[12]
Nuova Zelanda Nuova Zelanda
11 T-6C in servizio al 2016 (ordinati a febbraio 2013)[13]
Regno Unito Regno Unito
10 ordinati, da utilizzare nell'ambito del programma UK Military Flight Training System (UKMFTS).[14]
Stati Uniti Stati Uniti
Dei 444 in organico, al marzo 2018, sono 275 quelli operativi.[15]
47 T-6B Texan II (nei prossimi anni saranno consegnati altri 95 esemplari)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ beechcraft.com, https://www.beechcraft.com/defense/t-6c/default.aspx. URL consultato il 23 gennaio 2018.
  2. ^ T-6A Texan, su U.S. Air Force, United States Air Force.
  3. ^ "ARGENTINA PROCURES T-6C+ TEXAN II TURBOPROP TRAINER AND LIGHT-ATTACK AIRCRAF", su janes.com, 26 aprile 2017, URL consultato il 26 aprile 2017.
  4. ^ "Argentina. Luce verde per i T-6C" - "Aeronautica & Difesa" N. 361 - 11/2016 pag. 64
  5. ^ "ARGENTINA TO RECEIVE FIRST TEXAN IIs IN OCTOBER, BUY BELL 412s", su janes.com, 14 agosto 2017, URL consultato il 14 agosto 2017.
  6. ^ "ARGENTINE AIR FORCE RECEIVES TEXAN IIs", su janes.com, 3 ottobre 2017, URL consultato il 3 ottobre 2017.
  7. ^ "ARGENTINA RECEIVES FIRST TEXAN II TRAINERS", su janes.com, 29 settembre 2017, URL consultato il 29 settembre 2017.
  8. ^ http://www.luftwaffe.de/portal/a/luftwaffe/kcxml/04_Sj9SPykssy0xPLMnMz0vM0Y_QjzKLNzKId_c1B8lB2D4B-pFQVghC1MsZJgpUG5SSqu_rkZ-bqu-tH6BfkBsaUe7oqAgAbnymMQ!!/delta/base64xml/L2dJQSEvUUt3QS80SVVFLzZfMjBfMjZTUA!!?yw_contentURL=%2F01DB060000000001%2FW27MDGCR759INFODE%2Fcontent.jsp.
  9. ^ "LA BASE AEREA DI KALAMATA DELLA HELLENIC AIR FORCE, IL NIDO DELLE AQUILE GRECHE", su aviation-report.com, 4 settembre 2014, URL consultato il 22 febbraio 2017.
  10. ^ Aeronautica & Difesa n°277 anno XXIV, novembre 2009.
  11. ^ "Le Forze Armate del Marocco" - Rivista italiana difesa" N. 3 - 03/2017 pp. 64-75
  12. ^ "LA FUERZA AÉREA MEXICANA PERDE EN ACCIDENTE UN BELL 407. EL PILOTO MUERE EN EL SINIESTRO", su defensa.com, 29 novembre 2017, URL consultato il 30 novembre 2017.
  13. ^ "Nuova Zelanda. In servizio i T-6C" - Aeronautica & Difesa" N. 356 - 06/2016 pag. 73
  14. ^ "FIRST TEXAN II TRAINERS DELIVERED TO RAF VALLEY", su janes.com, 20 febbraio 2018, URL consultato il 20 febbraio 2018.
  15. ^ MORE THAN HALF OF US AIR FORCE T-6A TRAINER AIRCRAFT BACK IN SERVICE", su janes.com, 16 marzo 2018, URL consultato il 17 marzo 2018.

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Brasile
Corea del Sud Corea del Sud
Svizzera Svizzera

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]