Beautiful Disaster (Fedez e Mika)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beautiful Disaster
Beautiful disaster.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaFedez, Mika
Tipo albumSingolo
Pubblicazione4 dicembre 2015
Durata3:46
Album di provenienzaPop-Hoolista Cosodipinto Edition
GenerePop rap
EtichettaNewtopia, Sony Music
ProduttoreTakagi & Ketra
Registrazione2015
FormatiDownload digitale
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (2)[1]
(vendite: 100 000+)
Fedez - cronologia
Singolo precedente
(2015)
Singolo successivo
(2016)
Mika - cronologia
Singolo precedente
(2015)
Singolo successivo
(2016)

Beautiful Disaster è un singolo del rapper italiano Fedez e del cantautore britannico Mika, pubblicato il 4 dicembre 2015 come secondo estratto dalla riedizione del quarto album in studio di Fedez Pop-Hoolista.[2]

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto dal duo Takagi & Ketra, Beautiful Disaster racconta la storia della fine del mondo. Nonostante cantino un momento apocalittico gli autori Fedez e Mika riescono a vedere il lato romantico e a descrivere emozioni e sentimenti positivi che convivono col disastro.[2]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, diretto da Mauro Russo, trae ispirazione dal film Melancholia di Lars von Trier, cui il mondo sta per essere distrutto a causa della collisione della Terra con un altro, enorme, corpo celeste, mentre si diramano alcune storie toccanti nella loro semplice quotidianità, come una coppia che si sposa e un'altra che mette al mondo un bambino.[3]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
massima
Italia[4] 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 4 maggio 2016.
  2. ^ a b Eleonora Romanò, Fedez & Mika - Beautiful Disaster (Radio Date: 04-12-2015), EarOne, 1º dicembre 2015. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  3. ^ Fedez e Mika: ecco il video di "Beautiful Disaster", MTV. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  4. ^ Classifica settimanale WK 50 (dal 2015-12-11 al 2015-12-17), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 18 dicembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]