Beati i costruttori di pace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Beati costruttori di pace)
Jump to navigation Jump to search

Beati i costruttori di pace è un'associazione nazionale di volontariato fondata a Padova nel 1985 dal prete diocesano Albino Bizzotto.

L'associazione ha come obiettivo la sensibilizzazione della società moderna circa la necessità del disarmo ed il rifiuto della guerra vista come una nuova e più moderna forma di imperialismo.

Fra gli attivisti e fondatori di Beati i costruttori di pace vi è anche il padre comboniano Alessandro Zanotelli punto di riferimento del movimento New-global e della Rete Lilliput oltre alla partecipazione alle manifestazioni contro il G8 di Genova del 2001[1][2].

Negli anni, infatti, si è resa protagonista di svariate iniziative e campagne su temi politicamente molto dibattuti tra cui l'organizzazione di due marce della pace per Sarajevo durante la Guerra dei Balcani e l'adesione nel 2009 al movimento No Dal Molin di Vicenza[3].

Il padre comboniano Alessandro Zanotelli leader de i Beati i costruttori di pace.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il G8 CHE NON AVETE VISTO
  2. ^ G8, le voci della tragedia, su magazine.terre.it. URL consultato il 19 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2014).
  3. ^ Don Albino Bizzotto: «Sciopero della fame contro il Dal Molin»

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN220179387 · WorldCat Identities (EN220179387