Battaglia di Ruspina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Ruspina
parte della guerra civile tra Cesare e Pompeo
(Bellum Africum)
Gaius Iulius Caesar (Vatican Museum).jpg
Gaio Giulio Cesare
Data 4 gennaio 46 a.C.
Luogo Ruspina, oggi Monastir (Tunisia)
Esito indeciso
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
15 mila legionari romani, 400 cavalieri gallici, 150 arcieri cretesi 8 mila cavalieri numidi, 1600 cavalieri gallici, 22 mila tra legionari pompeiani e fanteria numida
Perdite
6000 2000
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Ruspina fu combattuta il 4 gennaio del 46 a.C.[1] nella provincia romana dell'Africa, tra le forze repubblicane degli Ottimati e i popolari fedeli a Gaio Giulio Cesare. L'armata repubblicana era comandata da Tito Labieno, ex alleato di Cesare che aveva disertato per il fronte repubblicano all'inizio della guerra civile.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]