Battaglia del Grande Zab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La battaglia del Grande Zab (in arabo: معركة الزاب الكبرى‎, Maʿrakat al-Zāb al-kubrā) fu lo scontro finale che portò alla disfatta del califfo omayyade Marwan II, per mano delle schiere khorasaniche di obbedienza abbaside, comandate dallo zio di Abū l-ʿAbbās al-Ṣaffāḥ e di Abu Jaʿfar al-Manṣūr, ʿAbd Allāh b. ʿAlī b. ʿAbd Allāh.

Essa ebbe luogo sulle sponde del fiume Grande Zab in quello che ora è l'Iraq il 25 gennaio 750 e segnò la fine del califfato omayyade e l'ascesa degli Abbasidi, una dinastia che sarebbe durata (sotto varie influenze e con diversa potenza) fino al XIII secolo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hugh Kennedy, The Armies of the Caliphs, Londra e New York, Routledge, 2001.
  • M. A. Shaban, The 'Abbāsid Revolution, Cambridge, Cambridge University Press, 1970.