Baten Kaitos (stella)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zeta Ceti
ζ indica la posizione di Baten Kaitos all'interno della costellazione della Balenaζ indica la posizione di Baten Kaitos all'interno della costellazione della Balena
Classificazione Gigante arancione
Classe spettrale K0III
Distanza dal Sole 260 anni luce
Costellazione Balena
Coordinate
Ascensione retta 01h 51min 27.63s
Declinazione -10º 20’ 06.1’’
Dati fisici
Raggio medio 25 R
Massa
Temperatura
superficiale
4600 K (media)
Luminosità
260 L
Dati osservativi
Magnitudine app. +3,74
Magnitudine ass. -0,76
Parallasse 13.88 mas
Velocità radiale +10,86 km/s
Nomenclature alternative
HD 11353, HIP 8645, HR 539, SAO 148059.

Baten Kaitos (ζ Ceti / 55 Ceti / HD 11353), è una stella della costellazione della Balena, di magnitudine apparente +3,74. Il nome deriva dalla parola araba batn qaytus che significa "il ventre della balena"

Osservazione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe, ma molto in prossimità dell'equatore celeste; ciò comporta che possa essere osservata da tutte le regioni abitate della Terra senza alcuna difficoltà e che sia invisibile soltanto molto oltre il circolo polare artico. Nell'emisfero sud invece appare circumpolare solo nelle aree più interne del continente antartico. Essendo di magnitudine 3,74, la si può osservare anche dai piccoli centri urbani senza difficoltà, sebbene un cielo non eccessivamente inquinato sia maggiormente indicato per la sua individuazione.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra settembre e febbraio; da entrambi gli emisferi il periodo di visibilità rimane indicativamente lo stesso, grazie alla posizione della stella non lontana dall'equatore celeste.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una gigante arancione distante 260 anni luce dalla Terra con una magnitudine apparente pari a 3,74. La sua luminosità è 260 volte quella del Sole, il diametro è ben 25 volte superiore, la massa 3 volte quella solare[1]. La stella è una binaria spettroscopica, ha una debole compagna della quale si sa solamente il periodo orbitale, pari a 4,5 anni. Viene classificata anche come stella al bario, nonostante questo elemento sia presente in quantità minore rispetto ad altre stelle di questa classe.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Massarotti, Alessandro; Latham, David W.; Stefanik, Robert P.; Fogel, Jeffrey, Rotational and Radial Velocities for a Sample of 761 HIPPARCOS Giants and the Role of Binarity in Astronomical Journal, vol. 135, n. 1, 2008, pp. 209-231.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni