Basilica petriana (Ravenna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Basilica petriana
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna Emilia-Romagna
Località Classe
Religione cattolica
Diocesi Diocesi di Ravenna
Fondatore Pietro Crisologo

La basilica petriana è una chiesa scomparsa di Classe, antico porto di Ravenna.

Fu costruita nel V secolo dal vescovo di Ravenna Pietro Crisologo (426-450) e dal suo successore Neone, riprendendo il nome dal primo. Crollò nell'VIII secolo a causa di un terremoto.

La notizia della sua esistenza è riportata nel Liber pontificalis ecclesiae ravennatis, di Andrea Agnello (prima metà del IX secolo. Alcuni resti furono visti già nell'Ottocento[1] e il luogo in cui era edificata venne individuato nel 1964 da G. Cortesi.

Le strutture sono state individuate tramite indagini geofisiche e lo studio delle fotografie aeree: la pianta era a tre navate con abside sul lato di fondo orientale, e sono state ricostruite le notevoli dimensioni dell'edificio (68 m di lunghezza, 82 m con l'abside, e 44 m di larghezza complessiva)[2]. Indagini archeologiche hanno permesso il rinvenimento di frammenti dei pavimenti con mosaico a decorazioni geometriche [3] e di identificare la presenza di una decorazione esterna con lesene di rinforzo[4]. Sono stati inoltre rinvenuti i frammenti di capitelli e di un opus sectile marmoreo che doveva rivestire le pareti. Dei tubuli in terracotta si trovavano forse nella volta dell'abside per alleggerirla[5]

Un secondo edificio a tre navate (larghezza 36 m) è stato inoltre individuato più ad est e presenta piccole absidi sul fondo delle navate laterali[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuliano Berti, Dissertazione sulla basilica petriana in Classe e sui musaici testé rinvenuti in quelle località, Ravenna 1875.
  2. ^ a b Augenti-Boschi-Cirelli 2010 (citato in bibliografia), pp.103-104.
  3. ^ Augenti-Boschi-Cirelli 2010 (citato in bibliografia), p.111.
  4. ^ Augenti-Boschi-Cirelli 2010 (citato in bibliografia), p.115
  5. ^ Augenti-Boschi-Cirelli 2010 (citato in bibliografia). p.115.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paola Novara, "Il pavimento settile della basilica Petriana di Classe (RA)", in Atti dell'VIII colloquio dell'Associazione italiana per lo studio e la conservazione del mosaico, Ravenna 2001 (ISBN 88-7567-395-0) pp.221-226.
  • Andrea Augenti, Federica Boschi, Enrico Cirelli, "Il sito della basilica Petriana a Classe. Dalla diagnostica archeologica allo scavo", in Ocnus. Quaderni della Scuola di specializzazione in beni archeologici - Alma Mater Studiorum Università di Bologna, 18, 2010. pp.103-116.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]