Basilica di San Maurizio (Pinerolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Basilica di San Maurizio
Chiesa di San Maurizio a Pinerolo TO rectilinear.jpg
StatoItalia Italia
RegionePiemonte
LocalitàPinerolo
Coordinate44°53′21.53″N 7°19′36.08″E / 44.889313°N 7.326688°E44.889313; 7.326688
Religionecattolica
TitolareSan Maurizio
Diocesi Pinerolo
Stile architettonicoromanico

La basilica di San Maurizio sorge a Pinerolo, già ricordata in documenti del 1078, venne ricostruita nel 1470 e restaurata nel 1897: ha un campanile tardo romanico del 1336 e conserva affreschi del XV secolo, una Ascensione di Gesù Cristo, l'opera di maggior impegno del pittore ticinese Giuseppe Antonio Petrini di Carona di poco anteriore al 1743[1], e una Natività della Vergine di Beaumont.

Nella chiesa, allora non ancora basilica, pregò il futuro papa Pio XI, allora ancora ragazzo.[2]

Il 27 giugno 2002 è stata elevata alla dignità di basilica minore.[3]

Il campanile e le Campane[modifica | modifica wikitesto]

Il Campanile Romanico risale al 1300, alto più di 40 metri, è il simbolo di Pinerolo, ospita un concerto di 4 campane in Mib3

-Il Campanone, fuso nel 1780 da Bianco di Torino

-La seconda, fusa nel 1850 da un fonditore di Pinerolo

-La terza, fusa da Vallino di Bra nel 1826

-La quarta, fusa da Giuseppe Mazzola nel 1897

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Laura Damiani Cabrini, Campionesi a Bergamo nel Medioevo, in Arte&Storia, anno 10, numero 44, settembre-ottobre 2009, p. 202.
  2. ^ Basilica di San Maurizio, su visitandine.altervista.org.
  3. ^ (EN) Gcatholic.org Basilics in Italy

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]