Basilica dei Santi Pietro e Paolo (Reichenau)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Basilica dei Santi Pietro e Paolo
Basilika St. Peter und Paul
Niederzell.jpg
Veduta esterna
StatoGermania Germania
LandBaden-Württemberg Baden-Württemberg
LocalitàDEU Reichenau COA.svg Reichenau
Religionecristiana cattolica di rito romano
Diocesi Costanza
Stile architettonicoromanico, rococò
Inizio costruzione799
CompletamentoXVIII secolo

Coordinate: 47°42′24.8″N 9°02′39.19″E / 47.70689°N 9.04422°E47.70689; 9.04422

La basilica dei Santi Pietro e Paolo (in tedesco: Basilika St. Peter und Paul) è una chiesa di stile romanico sita sull'isola di Reichenau nella frazione di Niederzell del comune tedesco di Reichenau.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima chiesa dedicata a san Pietro in questo luogo venne eretta nel 799 dal vescovo Egino di Verona, che ai era ritirato qui in un convento nel territorio dell'abbazia di Reichenau, dopo aver retto la diocesi di Verona, ove morì nell'802.

La sua chiesa era costituita da una sala di culto con una sola abside, che doveva essere molto riccamente adornata, come i rilievi ornamentali rimasti nell'attuale navata laterale settentrionale mostrano ancor oggi. I resti (non visibili) delle preziose pitture murali del periodo carolingio indicano che le pareti della chiesa dovevano originariamente essere riccamente decorate. Dopo due incendi tuttavia la struttura portante collassò intorno all'anno 1080 e sulle vecchie fondamenta, mantenendo le misure originarie, venne eretta una basilica priva di transetto. Gli ultimi lavori sulla copertura della nuova chiesa risalgono al 1134. Una ristrutturazione profonda dello spazio interno ebbe luogo negli anni 1750/60.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

L'interno della basilica dei Santi Pietro e Paolo

L'impronta di un esterno pressappoco romanico della chiesa si ha solo guardando la facciata orientale con le sue due torri innalzate nel XV secolo.

Le troppo ampie finestre sulle pareti dell'abside sostituiscono una finestra romanica che presumibilmente era decorata con vetrate dipinte. A sud la chiesa terminava con una cappella supplementare ed una zona non circondata da muri. Sul lato occidentale s'intravede parimenti uno spazio accessibile ma delimitato da un muro.

Oltre agli impressionanti dipinti dell'aspide risalenti al tardo XI secolo è particolarmente illuminante dal punto di vista storico la costruzione precedente l'attuale edificio, poiché le decorazioni, che mostrano un'influenza lombarda, indicavano una direzione verso la scuola pittorica dell'abbazia di Reichenau a partire dalla seconda metà del IX secolo.

L'interno della basilica dei Santi Pietro e Paolo venne ristrutturato in stile rococò: le finestre furono ampliate, la copertura lignea vene sostituita da una volta piatta di stucco e costruita la cantoria per l'organo. Della costruzione dell'XI secolo rimangono ancora visibili le arcate fra le colonne con i loro capitelli ornamentali.

Organo a canne[modifica | modifica wikitesto]

L'organo a canne

Sulla cantoria in controfacciata, si trova l'organo a canne, costruito nel 1783 dall'organaro Johann Baptist Lang, di Überlingen. A trasmissione integralmente meccanica, ha un'unica tastiera di 56 note ed una pedaliera dritta di 30. La sua disposizione fonica è la seguente:

Manual
Principal 8'
Coppel 8'
Viola 8'
Gamba 8'
Principal Octav 4'
Flöten 4'
Quint 3'
Super Octav 2'
Mixtur III-IV
Pedal
Suppass 16'
Octavpass 8'

Campane[modifica | modifica wikitesto]

Cinque campane rimangono ancora da tre secoli. Secondo gli scavi archeologici più recenti, si presume che in Niederzell fosse attiva nel XIV secolo una scuola di fonderia di campane dalla quale proverrebbero tre delle cinque presenti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN143524251 · LCCN (ENnr97015433 · GND (DE4353113-1 · WorldCat Identities (ENnr97-015433