Base del cuore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La base del cuore è quella parte del cuore che guarda indietro, a destra e leggermente in alto. È formata dalla faccia posteriore degli atri. Si sposta in alto verso la faccia sternocostale formando un margine arrotondato, che corrisponde al margine superiori degli atri.[1] In basso la base raggiunge la faccia diaframmatica del cuore, formando un angolo retto: tale immagine è apprezzabile quando le cavità del cuore sono distese, al contrario scompare a cuore flaccido, come negli organi espiantati.[1]

Si possono osservare, andando da destra a sinistra:

  1. lo sbocco della vena cava superiore in alto e in basso quello della vena cava inferiore;
  2. il solco interatriale, che è nascosto dalle due vene polmonari di destra[1];
  3. la faccia posteriore dell'atrio sinistro;
  4. lo sbocco delle due vene polmonari di sinistra.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Testut e Latarjet, pp.496-497.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Léo Testut e André Latarjet, Miologia-Angiologia, in Trattato di anatomia umana. Anatomia descrittiva e microscopica – Organogenesi, vol. 2, 5ª ed., Torino, UTET, 1973, ISBN non esistente.