Baruun-Urt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Baruun-Urt
distretto
Баруун-Урт
Baruun-Urt – Veduta
Statua di Damdin Sùhbaatar di fronte al palazzo del governo di Baruun-Urt
Localizzazione
StatoMongolia Mongolia
ProvinciaSùhbaatar
Territorio
Coordinate46°41′N 113°17′E / 46.683333°N 113.283333°E46.683333; 113.283333 (Baruun-Urt)Coordinate: 46°41′N 113°17′E / 46.683333°N 113.283333°E46.683333; 113.283333 (Baruun-Urt)
Altitudine981 e 991 m s.l.m.
Superficie59 km²
Abitanti15 133[1] (2000)
Densità256,49 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso+976 (0)1512
Fuso orarioUTC+8
Cartografia
Mappa di localizzazione: Mongolia
Baruun-Urt
Baruun-Urt

Baruun-Urt (in mongolo Баруун-Урт) è una città della Mongolia, capoluogo della provincia di Sùhbaatar, si trova nel sum di Sùhbaatar ma ha un'amministrazione indipendente. Aveva, al censimento del 2000, una popolazione di 15.133 abitanti.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

A nord della città (a 13 km, 46°46′57″N 113°19′35″E / 46.7825°N 113.326389°E46.7825; 113.326389) si trova la miniera di zinco di Tômôrtijn ovoo (Төмөртийн овоо)[2], ufficialmente in funzione dal 28 agosto 2005 e gestita dalla compagnia Tsairt Mineral LLC[3]. Il minerale viene trasportato alla stazione ferroviaria di Sajnšand ed esportato attraverso la ferrovia Transmongolica.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Andamento della popolazione di Baruun-Urt[4] [5][6] [7][8][9]
1959
stima
1969
cens.
1979
cens.
1989
cens.
1994
stima
2000
cens.
2006
stima
2008
stima
6.000 8.000 11.600 16.100 17.289 15.133 12.000 12.944

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Gazetteer
  2. ^ TUMURTIIN OVOO ZINC MINE – SITE FOR THE FIELD TRIP VISIT UNDER “DISCOVER MONGOLIA-2005” MINING INVESTORS FORUM
  3. ^ Tsairt
  4. ^ National Statistical Office Copia archiviata, su nso.mn. URL consultato il 29 giugno 2007 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2007).
  5. ^ National Economy of the Mongolian People's Republic (1921 - 1981), Ulaanbaatar 1981
  6. ^ GeoHive: Global Statistics, [1]
  7. ^ Population Statistics: historical demography [2]
  8. ^ http://www.reliefweb.int/library/documents/oxfamannex1-4.pdf[collegamento interrotto]
  9. ^ Sukhbaatar Aimag Statistical Office 2008 Annual Report Archiviato il 22 luglio 2011 in Internet Archive.