Bartolomeo Maggi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bartolomeo Maggi (Bologna, agosto 1477[1]Bologna, 7 aprile 1552[1]) è stato un medico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver insegnato ed esercitato la chirurgia a Bologna, Bartolomeo Maggi venne chiamato a Roma da papa Giulio III.[2] In veste di medico dell'esercito pontificio, partecipò all'assedio della Mirandola insieme al collega Giovanni Francesco Rota. Nei campi di battaglia, in particolare, aveva avuto modo di affinare la sua conoscenza teorica e pratica sulle amputazioni. La sua opera più importante è un trattato sulle ferite da arma da fuoco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://users.clas.ufl.edu/ufhatch/pages/03-Sci-Rev/SCI-REV-Home/resource-ref-read/major-minor-ind/westfall-dsb/SAM-M.htm
  2. ^ Piero Camporesi, Camminare il mondo Vita e avventure di Leonardo Fioravanti medico del Cinquecento, Garzanti, Milano, 1997, p. 29. ISBN 88-11-69274-1

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Bartolomeo Maggi, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 25-8-2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN76657196 · ISNI (EN0000 0000 8077 8939 · LCCN (ENn88091059 · GND (DE1055435263 · BAV (EN495/186572 · CERL cnp00998605 · WorldCat Identities (ENlccn-n88091059