Bargino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bargino
frazione
Bargino – Veduta
Panorama
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
Città metropolitanaProvincia di Firenze-Stemma.svg Firenze
ComuneSan Casciano in Val di Pesa-Stemma.png San Casciano in Val di Pesa
Territorio
Coordinate43°36′58.68″N 11°11′24.26″E / 43.6163°N 11.190072°E43.6163; 11.190072 (Bargino)Coordinate: 43°36′58.68″N 11°11′24.26″E / 43.6163°N 11.190072°E43.6163; 11.190072 (Bargino)
Altitudine147 m s.l.m.
Abitanti291 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale50026
Prefisso055
Fuso orarioUTC+1
Patronosan Colombano
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bargino
Bargino

Bargino è una frazione del comune di San Casciano in Val di Pesa.

Piccolo agglomerato urbano posto ai piedi del Castello di Bibbione da una parte e del Castello di Pergolato dall'altra. Sulla strada principale è situata la chiesa dedicata a San Colombano. La chiesa è decorata da lesene in cotto secondo lo stile senese. La chiesa nasce come semplice oratorio della chiesa di San Colombano alla Collina, grazie all'accresciuta popolazione è diventata sede di parrocchia.

Il Bargino è bagnato dalla Pesa (fiume), ed ha anche un lago per la pesca sportiva, Lago Mulinvecchio o "Lago della Ciurma".

Vero e proprio simbolo del Bargino è il cipresso secolare che domina l'incrocio al centro del paese.

Dal centro del paese parte un P.A.N. (percorso archeologico naturalistico) che attraverso un sentiero in salita immerso nel bosco conduce fino alla Tomba dell'Arciere, importante testimonianza etrusca.

Nel XVIII secolo da una pianta di strade del comune di San Casciano risulta che al Bargino erano presenti solo la chiesetta ed un'osteria.

Il Bargino e le sue colline rientrano nel territorio del Chianti Classico (vino), dal 2012 ospita la Cantina Antinori nel Chianti Classico [1], importante testimonianza architettonica incastonata nella collina a sud dell'abitato e nuovo quartier generale della Marchesi Antinori.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • V. Carniani, Campione di tutte le strade comunitative, esistenti e situate nella comunità di San Casciano, Comunità di San Casciano, 1779
  • E.Repetti, Dizionario geografico, fisico, storico del Granducato di Toscana, Firenze, 1833-1846
  • E. Repetti, Dizionario corografico-universale dell'Italia sistematicamente suddiviso secondo l'attuale partizione politica d'ogni singolo stato italiano, vol. III, Granducato di Toscana, Editore Civelli, Milano, 1855
  • G. Carocci, Il Comune di San Casciano Val di Pesa, Tipografia Minori corrigendi, Firenze, 1892
  • Torquato Guarducci, Guida Illustrata della Valdipesa, San Casciano, Fratelli Stianti editori, 1904
  • F. Lumachi, Guida di Sancasciano Val di Pesa, Pleion, Milano, 1960
  • G. Righini, Il Chianti Classico. Note e memorie storico- artistiche-letterarie, Pisa, 1972
  • A. Cecconi, I tabernacoli nel territorio di San Casciano in Val di Pesa, San Casciano, 1991
  • Italo Moretti, Vieri Favini, Aldo Favini, San Casciano, Firenze, Loggia De' Lanzi, 1994, ISBN 978-88-8105-010-9.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • La Ciurma, su laciurma.org. URL consultato il 17 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2011).