Barfi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barfi
Barfi.JPG
Origini
Luogo d'origineIndia India
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali[1][2]
VariantiKesri Pedha
Kaju Katli
Pista barfi
 
Assortimento di Barfi

Il Barfi, burfi o burfee ((HI) : बर्फ़ी, (UR) : برفی), è un dolce tipico del subcontinente indiano[3].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del barfi proviene dalla parola persiana barf che significa letteralmente neve, poiché il barfi ricorda vagamente il ghiaccio e la neve[3].

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Il barfi viene preparato scaldando il latte condensato unito allo zucchero fino a farlo diventare solido. Le molteplici varianti includono il besan barfi, ottenuto aggiungendo farina di grano duro, il kaaju barfi, ottenuto aggiungendo gli anacardi, la pista barfi, ottenuta tramite l'utilizzo di pistacchi e la gajar barfi in cui si aggiungono carote tritate.

Viene talvolta aromatizzato con dei frutti come il mango o il cocco o con spezie come il cardamomo. Altre volte viene invece guarnito con il vark, una particolare foglia d'oro commestibile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Master Chef, La Cucina Indiana, Edizioni REI, 2014, p. 11.
  2. ^ (EN) India, R.I.C. Publications, 2010, p. 47.
  3. ^ a b Barfi Recipes: Barfi Food Recipes, su ndtv.com. URL consultato il 19/9/2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]