Barei (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'arrondissement del Benin, vedi Barei.
Barei
ESC2016 - Spain Meet & Greet 21 (crop).jpg
Barei nel 2016.
NazionalitàSpagna Spagna
GenerePop
Soul
Funk
musica afroamericana
Periodo di attività musicale2001 – in attività
StrumentoVoce, pianoforte
Album pubblicati2
Studio2
Sito ufficiale

Bárbara Reyzábal González-Aller, conosciuta come Barei (Madrid, 28 marzo 1982), è una cantante, cantautrice e pianista spagnola. Ha rappresentato la Spagna all'Eurovision Song Contest 2016 con la canzone Say Yay!.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizio della carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 partecipò al Benidorm International Song Festival insieme a Gonzalo Nuche nel duetto conosciuto come Dos Puntos con la canzone "Abrazo del tiempo".[1] Al termine della competizione canora si classificarono al secondo posto, ma successivamente furono dichiarati vincitori ufficiali a seguito della squalifica del primo classificato.[2][3] Poco dopo, Barei si trasferì a Miami, dove ha inciso diversi demo di genere pop latino, che decise di non pubblicare.[3] Tornata a Madrid, iniziò ad esibirsi regolarmente nei locali della città.[4]

2011-2014: primo album Billete para no volver e altri singoli[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 Barei ha pubblicato il suo primo album in spagnolo, Billete para no volver, prodotto da Rubén Villanueva.[3] Dopo la presentazione dell'album, Barei ha iniziato a pubblicare, a distanza di alcuni mesi fra loro, diversi singoli in lingua inglese, iniziando con "Play" nell'ottobre 2012. Alcuni singoli ottennero un certo successo, come "Foolish Nana" (2013), "Another's Life" (2013) e "Wildest Horses".[1]

2015: il secondo album Throw the Dice[modifica | modifica wikitesto]

Il secondo album di Barei, Throw the Dice, pubblicato il 7 aprile 2015, è fortemente influenzato dal pop, funk e soul britannico e americano e include alcuni dei singoli presentati nei due anni precedenti, come "Foolish Nana", "Another's Life" e "Wildest Horses".

Nel settembre 2015, Barei presenta la canzone "Time to Fight", scritta insieme a Fernando Montesinos e utilizzata dal canale televisivo spagnolo Atresmedia come sigla delle trasmissioni della UEFA Champions League 2015-2016.[5]

Come cantautrice per altri artisti, nel 2015 Barei ha co-prodotto la canzone "La última superviviente" per Edurne, inclusa nel sesto album Adrenalina. Ha scritto inoltre il testo di "Encadenada a ti" per Malú, inclusa nell'album Caos e secondo singolo della cantante.

2016–oggi: Eurovision Song Contest 2016[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 dicembre 2015, la Radiotelevisión Española (RTVE) annuncia che Barei sarebbe stata una dei sei candidati alle selezioni spagnole, Objetivo Eurovisión, per l'Eurovision Song Contest 2016. Il 19 gennaio 2016, RTVE presenta le clip delle sei canzoni in concorso, tra cui Say Yay!, composta da Barei insieme a Rubén Villanueva e a Víctor Púa Vivó.[6] Il 1º febbraio successivo, Barei vince la selezione canora nazionale con 114 punti, potendo così rappresentare la Spagna all'Eurovision Song Contest 2016 a Stoccolma (Svezia) a maggio. Poiché la Spagna fa parte dei Paesi fondatori dell'Eurovision, Barei passa direttamente alla serata finale del 14 maggio 2016, classificandosi ventesima.[7]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album
  • 2011 - Billete para no volver
  • 2015 - Throw the Dice
Singoli
  • 2012 - Play
  • 2013 - Another's Life
  • 2013 - Foolish Nana
  • 2014 - Wildest Horses
  • 2014 - You Fill Me Up
  • 2015 - Time to Fight
  • 2015 - Get Up and Go
  • 2016 - Say Yay!
  • 2017 - I Don't Need to Be You
Video
  • 2013 - Another's Life
  • 2014 - Wildest Horses
  • 2016 - Say Yay!

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN172154674 · ISNI (EN0000 0001 1842 4299