Barberini (metropolitana di Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo Metropolitane Italia.svg Barberini
Barberini - Fontana di Trevi
Barberini-Metropolitana di Roma.jpg
Stazione della metropolitana di Roma
Gestore ATAC
Inaugurazione 1980
Stato In uso
Linea linea A
Localizzazione Piazza Barberini
Tipologia Fermata sotterranea con due binari in canne parallele
Interscambio Autolinee urbane
Dintorni Fontana di Trevi
Mappa di localizzazione: Roma
Barberini
Barberini
Metropolitane del mondo

Coordinate: 41°54′14″N 12°29′20″E / 41.903889°N 12.488889°E41.903889; 12.488889

Barberini è una fermata della linea A della metropolitana di Roma, situata al confine tra i rioni Trevi, Colonna, e Ludovisi, attivata nel 1980; è una stazione sotterranea.

La stazione è situata sotto Piazza Barberini; le uscite sono su piazza Barberini, accanto all'omonimo cinema, e all'inizio di Via Veneto, vicino alla Fontana delle Api.

L'atrio della stazione ospita alcuni mosaici del Premio Artemetro Roma. Gli autori dei mosaici esposti sono: Graziano Marini e Heinz Mark.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Barberini fu costruita come parte della prima tratta (da Anagnina a Ottaviano) della linea A della metropolitana[1], entrata in servizio il 16 febbraio 1980[2].

Il 21 marzo 2019 la stazione viene chiusa per alcune ore a causa di un incidente con le scale mobili.[3] Due giorni dopo, il 23 marzo, la fermata viene sequestrata e chiusa a tempo indeterminato. Soltanto un mese prima, il 22 febbraio, un incidente simile era occorso alla stazione Policlinico della linea B[4], preceduto da un altro più grave il 23 ottobre 2018 alla stazione Repubblica, in cui rimasero ferite oltre 20 persone.

Il 4 febbraio 2020 è stata riaperta in via provvisoria solo con le scale mobili per l'uscita mentre il 15 maggio dello stesso anno la stazione è stata riaperta anche ai passeggeri in entrata.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Barberini è una stazione sotterranea a due binari che, in tale tratto, sono collocate in distinte gallerie servite da altrettante banchine centrali. Il piano binari, scavato a foro cieco, è collegato al mezzanino superficiale, scavato a cielo aperto, attraverso rampe di scale e scale mobili[5].

Dintorni[modifica | modifica wikitesto]

Fontane[modifica | modifica wikitesto]

Palazzi e chiese[modifica | modifica wikitesto]

Vie e piazze[modifica | modifica wikitesto]

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fermata autobus Fermata autobus ATAC

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittorio Formigari, Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Calosci, Cortona, 1983.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • La stazione sul sito dell'ATAC. Il sito indica la dislocazione delle entrate e delle fermate degli autobus.
Capolinea Fermata precedente linea A Fermata successiva Capolinea
Battistini TriangleArrow-Left.svg Spagna Pfeil links.svg Barberini Pfeil rechts.svg Repubblica TriangleArrow-Right.svg Anagnina