Bandiera di Ceuta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera di Ceuta
Bandiera di Ceuta
Proporzioni2:3
Simbolo FIAVBandiera di stato e civile
ColoriBianco e nero
TipologiaCittadina

FIAV normal.svg

Adozione14 marzo 1995
EnteCiudad Autónoma de Ceuta
Fotografia
Banderas en el Palacio de la Asamblea de Ceuta.jpg
Le bandiere di Ceuta (a sinistra), della Spagna (in centro) e dell'UE (a destra) al Palazzo dell'Asamblea di Ceuta

La bandiera di Ceuta è di forma rettangolare, con proporzione 2:3 e riporta un gheronato bianco e nero con, nel centro, uno scudo riportante lo stemma cittadino, elemento, quest'ultimo, che viene omesso nella versione civile della bandiera.

Il gheronato è identico a quello presente nella bandiera di Lisbona, il tutto per commemorare la conquista portoghese della città nel 1415.[1] La città rimase parte del Regno del Portogallo fino al 1668, quando fu ceduta al Regno di Spagna,[2] ragion per cui lo stemma della città assomiglia a quello del regno portoghese, con i sette castelli e i cinque scudi recanti cinque bisanti d'argento.[3]

La bandiera è stata adottata da Ceuta il 14 marzo 1995, quando alle Cortes Generales (il Parlamento spagnolo) fu approvato uno statuto specifico per Ceuta e Melilla che rendeva le due città indipendenti dall'Andalusia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CBS News, The New York Times Encyclopedic Almanac, New York Times, Book & Educational Division, 1973, p. 750. URL consultato il 18 giugno 2019.
  2. ^ John Drinkwater, A History of the Late Siege of Gibraltar: With a Description and Account of that Garrison, from the Earliest Periods, T. Spilsbury, 1786, pp. 95–. URL consultato il 18 giugno 2019.
  3. ^ Edward McMurdo, The History of Portugal: The history of Portugal from the reign of D. João II to the reign of D. João V, 1889, p. 25. URL consultato il 18 giugno 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]