Bandiera delle Fiandre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera delle Fiandre

La bandiera delle Fiandre, solitamente chiamata leone fiammingo o bandiera del leone, è la bandiera della Comunità fiamminga e della Regione fiamminga. Questa bandiera fu ufficialmente adottata come bandiera del Consiglio per la comunità culturale olandese nel 1973,[1] e successivamente, nel 1985, come bandiera della Comunità fiamminga.[2] La bandiera era basata sul vecchio stemma della contea delle Fiandre.

Disegno[modifica | modifica wikitesto]

La descrizione della bandiera:

Giallo con un leone nero, artiglio rosso e curvo.[3]

Il leone si leva in piedi sulle zampe posteriori e gli artigli, di fronte all'asta della bandiera. Il rapporto altezza/larghezza della bandiera è 2:3, che è diverso dalla bandiera belga, ma è un formato utilizzato globalmente.

La bandiera ufficiale è stata ispirata da un'immagine della mano di un araldo sconosciuto e un firmatario in un libriccino del periodo 1560-1570. Ancor più che nell'Armoriale di Gheldria, l'immagine è chiaramente riconoscibile come un leone, con una criniera ben lavorata. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Consiglio araldico fiammingo.[4]

Il colore degli artigli e della lingua sulla bandiera ufficiale e sullo stemma è, come si è detto, rosso. Molti all'interno del Movimento fiammingo, tuttavia, hanno fatto una campagna per una bandiera completamente giallo-nera. Il movimento fiammingo preferisce sempre una bandiera della lingua con artigli neri. Questa versione (non ufficiale) della bandiera del Leone è chiamata Bandiera della Battaglia fiamminga.

Utilizzo della bandiera[modifica | modifica wikitesto]

La bandiera fiamminga deve sempre mostrare grandi edifici amministrativi del Ministero della Comunità fiamminga e istituzioni pubbliche e scientifiche fiamminghe.[5] Inoltre, non esiste una legislazione sull'uso corretto della bandiera e ogni cittadino può appendere la bandiera quando vuole.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decreto-Raskin del 6 luglio 1973 per stabilire una bandiera, un inno nazionale e una festa della Comunità culturale olandese. "Gazzetta ufficiale belga" del 12 settembre 1973, pag 10339.
  2. ^ Decreto ministeriale dell'11 luglio 1985 che istituisce l'immagine a colori della bandiera della Comunità fiamminga. "Gazzetta ufficiale belga" dell'11 luglio 1985, pag 10285; Decreto ministeriale dell'11 luglio 1985 che istituisce la rappresentanza in bianco e nero della bandiera della Comunità fiamminga. "Gazzetta ufficiale belga" dell'11 luglio 1985, pag 10286.
  3. ^ (NL) Vlaamse Overheid. Bevlagging van openbare gebouwen
  4. ^ (NL) Vlaamse Overheid. Het wapen van de Vlaamse Gemeenschap Archiviato il 4 dicembre 2003 in Internet Archive.
  5. ^ (NL) Vlaamse Overheid. Bevlagging van de openbare gebouwen Archiviato il 7 luglio 2007 in Internet Archive., consultato l'11 luglio 2007.
  6. ^ (NL) Flags of the World (2006): Flanders (Belgium), consultato il 17 luglio 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]