Unicredit Banca di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Banca di Roma)
Jump to navigation Jump to search
UniCredit Banca di Roma
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1992 a Roma
Chiusura2010
Sede principaleRoma
SettoreBancario
Sito webwww.bancaroma.it/

UniCredit Banca di Roma era un istituto bancario italiano. Dal novembre 2010 è confluito in UniCredit.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Banca di Roma[modifica | modifica wikitesto]

La Banca di Roma è stata fondata il 1º agosto 1992 dalla fusione delle tre principali banche della capitale: il Banco di Santo Spirito, fondato nel 1605, la Cassa di Risparmio di Roma, fondata nel 1836 (che nel 1937, aveva incorporato il Monte di Pietà di Roma del 1604) e il Banco di Roma, fondato nel 1880.

Fase Capitalia e cambio nome in "UniCredit - Banca di Roma"[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stata la principale banca del gruppo Capitalia, la Banca di Roma è entrata a far parte nel 2002 del "Gruppo bancario UniCredit", che ne ha cambiato la denominazione in UniCredit - Banca di Roma. Le attività bancarie vengono trasferite al Banco di Sicilia S.p.A., controllato al 100% da Capitalia S.p.A.

Divenuta operativa la fusione di Capitalia con UniCredit dal 2007, in questa banca sono confluiti tutti gli sportelli Unicredit Banca, Bipop Carire e Banco di Sicilia presenti nel Centro e al Sud Italia, con l'eccezione della Sicilia. A sua volta gli sportelli di UniCredit - Banca di Roma presenti al Nord sono stati rimarcati come UniCredit Banca, mentre quelli in Sicilia come Banco di Sicilia.

Dal 1º novembre 2010 UniCredit - Banca di Roma, così come "UniCredit Banca" e il "Banco di Sicilia", è stato incorporato nella capogruppo UniCredit, dando così luogo al progetto di Banca unica del gruppo.

Presidente della Banca di Roma è stato Paolo Savona, Direttore Generale è stato Alessandro Cataldo.

Principali dati[modifica | modifica wikitesto]

(in milioni di Euro al 31-12-2004)

  • Patrimonio netto 5.599
  • Raccolta diretta 28.786
  • Crediti clientela 40.867
  • Dipendenti 14.623
  • Sportelli 1.143

Critiche e controversie[modifica | modifica wikitesto]

Sono state sollevate diverse critiche con la dicitura "Sotto la banca, la chiesa campa"[1] dal mensile "Missionario Saveriano" di Marcello Storgato nei confronti della Banca di Roma (ora diventata UniCredit). Durante la GMG di Colonia del 2005, si è fatto notare come dalla Relazione della Presidenza del Consiglio sull'export di armi italiane, la Banca di Roma nel 2004 ha fornito i propri servizi per l'esportazione di armi dall'Italia per oltre 395 milioni di euro.

Annualmente inoltre, viene pubblicato sui siti di Camera e Senato la “Relazione annuale della Presidenza del Consiglio sulle operazioni autorizzate e svolte per il controllo delle esportazioni, importazioni e transito dei materiali di armamento”, dove UniCredit nel 2013, si aggiudica il 3º posto come maggior finanziatore di esportazioni di sistemi militari.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "GMG: missionari: Sotto la banca la chiesa campa" Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.. Marcello Storgato, www.saveriani.bs.it, lug-ago 2005.
  2. ^ "Export di armi: i governi italiani favoriscono i gruppi bancari esteri, a UniCredit gli M-346 per Israele". Giorgio Beretta, www.unimondo.org, ottobre 2013

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN264509928 · LCCN (ENno97024204 · WorldCat Identities (ENlccn-no97024204