Banca cantonale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo Verband Schweizerischer Kantonalbanken.svg

Le banche cantonali (tedesco: Kantonalbank, francese: banque cantonale) sono banche commerciali svizzere di proprietà pubblica, a cui il cantone di residenza fornisce una garanzia per i depositi. Attualmente è in corso un processo di parziale privatizzazione.

Le banche cantonali sono organizzate e regolate dall'associazione delle banche cantonali svizzere, che ha sede a Basilea. Complessivamente, le banche cantonali rappresentano il 30% del settore bancario svizzero, con una rete di oltre 800 filiali e 16 000 dipendenti.

Le banche cantonali sono 24, una per ciascun cantone e semi cantone, a parte l'Appenzello Esterno, che ha venduto la sua banca alla concorrente UBS e Soletta, che ha privatizzato la sua banca nel 1995 a seguito di uno scandalo. Due banche cantonali, la Zürcher Kantonalbank e la Banque Cantonale Vaudoise (rispettivamente dei cantoni di Zurigo e Vaud), sono la terza e la quarta più grandi del paese, dopo la UBS ed il Credit Suisse.

Lista delle banche cantonali[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN143670233 · ISNI (EN0000 0000 9717 8884
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera