Banca Popolare di Roma (1992-2012)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Banca Popolare di Roma S.p.A
Stato Italia Italia
Fondazione 1992 a Roma
Chiusura 2012 (fusa per incorporazione nella Carife)
Settore Bancario

La Banca Popolare di Roma S.p.A è stata un istituto di credito, con sede in via Bissolati 40 a Roma.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La banca è stata fondata nella capitale italiana nel 1992 come Società Cooperativa a Responsabilità Limitata per Azioni. L'autorizzazione da parte di Banca d'Italia per lo svolgimento dell'attività creditizia arriva nel 1994 e a settembre viene aperto il primo sportello. Nel 1997 viene trasformata in società per azioni.

Nel 2003 viene acquisita dalla Cassa di Risparmio di Ferrara, la CARIFE S.p.A. e nel 2012 viene fusa per incorporazione nella capogruppo, diventandone una sua divisione e mantenendo il marchio.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]