Banca Popolare della Marsica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Banca Popolare della Marsica
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaBanca popolare
Fondazione1957 a Avezzano
Chiusura20 novembre 2000 (incorporata nella Banca Toscana)
Sede principaleAvezzano
SettoreBancario
Prodottiservizi finanziari
Fatturato87 miliardi di lire[1] (1994)
Slogan«La Banca Per Me[2]»

La Banca Popolare della Marsica è stata una banca italiana con sede ad Avezzano e 22 filiali distribuite in 2 regioni, (Abruzzo e Lazio)[3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Banca Popolare della Marsica è stata fondata nel 1957 ad Avezzano, principale comune di un comprensorio - la Marsica - di rilevante importanza per l'economia della provincia dell'Aquila e della regione Abruzzo.

La fondazione della Banca - promossa dall'Ente Fucino (poi A.R.S.S.A. Agenzia Regionale Servizi e Sviluppo Agricolo) - ha avuto lo scopo di concorrere alla crescita economica del territorio della Marsica attraverso il sostegno finanziario concesso all'artigianato, alla piccola industria, all'agricoltura ed al commercio[4].

Il 5 settembre 1995 con un provvedimento dell'Antitrust la Banca Popolare della Marsica entra a far parte del Gruppo bancario Banca Agricola Mantovana[1].

A seguito dell'acquisizione della Banca Agricola Mantovana da parte della Banca Monte dei Paschi di Siena avvenuta nel 1998, la Banca Popolare della Marsica il 20 novembre 2000 viene incorporata nella Banca Toscana, a sua volta confluita nel 2009 in MPS.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bollettino n.35-36/1995 del 25/09/1995 - Provvedimento n. 3261 ( C2140B ) dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, AGCM Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. URL consultato il 12 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2015).
  2. ^ Banca popolare della Marsica, Web.archive.org. URL consultato il 15 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2002).
  3. ^ Banca Toscana, SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche.
  4. ^ Sito ufficiale BPM Banca Popolare della Marsica, Web.archive.org (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2002).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su bpmarsica.it (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2002).