Balls to the Wall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Balls to the Wall
ArtistaAccept
Tipo albumStudio
Pubblicazionedicembre 1983[1]
Durata45:13
Dischi1
Tracce10
GenereHeavy metal[2]
EtichettaCBS Records
ProduttoreAccept
Registrazioneluglio-agosto 1983 presso i Dierks Studios di Colonia[1]
FormatiLP, MC, CD (ristampe)
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[3]
(vendite: 50 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[4]
(vendite: 500 000+)
Accept - cronologia
Album precedente
(1982)
Album successivo
(1985)

Balls to the Wall è il quinto album in studio della band heavy metal tedesca Accept pubblicato dall'etichetta discografica CBS Records nel 1983.[5] Il disco è stato registrato tra luglio e agosto dello stesso anno.[2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è considerato tra i migliori della discografia degli Accept e si rivelò un successo a livello commerciale.[5][6] Nel 1990 Stati Uniti venne certificato disco d'oro per aver venduto più di 500.000 copie,[1] mentre in Canada ricevette lo stesso premio già nel 1985 avendo venduto più di 50.000 copie.[7] Per l'omonima canzone Balls to the Wall vennero realizzati un videoclip e un singolo (con B-side Losing More Than You've Ever Had) che uscì sia in versione 7" che 12".[8]

La prima versione in CD uscì nel 1990 edita da BMG con marchio RCA. Nel 2001 e nel 2002 è stato ristampato in versione rimasterizzata e con l'aggiunta di due bonus tracks tratte dall'EP live Kaizoku-Ban: Up to the Limit e Head Over Heels.[6] L'album uscì anche in doppio CD nel 2013, pubblicato dalla Hear No Evil Recordings; questa edizione contiene sul secondo disco il live Staying a Life.[9]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Accept e Deaffy.

  1. Balls to the Wall – 5:50
  2. London Leatherboys – 3:57
  3. Fight It Back – 3:30
  4. Head Over Heels – 4:19
  5. Losing More Than You've Ever Had – 5:04
  6. Love Child – 3:35
  7. Turn Me On – 5:12
  8. Losers and Winners – 4:19
  9. Guardian of the Night – 4:25
  10. Winter Dreams – 4:45
Bonus track ristampe 2001 e 2002
  1. Up to the Limit (Live) – 4:53
  2. Head Over Heels (Live) – 5:58

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) ACCEPT Release ‘Balls To The Wall’ (December 1983), su Metal Forces Magazine. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  2. ^ a b (EN) Balls to the Wall, su AllMusic, All Media Network.
  3. ^ (EN) Gold Platinum Database - Accept, Music Canada. URL consultato il 2 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Accept – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 2 maggio 2015.
  5. ^ a b (EN) Accept Bio, su MTV. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  6. ^ a b (EN) Balls to the Wall [Bonus Tracks], su AllMusic, All Media Network.
  7. ^ (EN) Kirk LaPointe, More CRIA Metal for Home-Grown Talent, in Billboard, vol. 97, aprile 1985, p. 66.
  8. ^ (DE) Accept - Balls To The Walls, su hitparade.ch. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  9. ^ Accept: a maggio l'edizione ampliata di Balls to the Wall, su metallus.it, 26/03/2013. URL consultato il 22 gennaio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal