Ball (Iron Butterfly)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ball
ArtistaIron Butterfly
Tipo albumStudio
Pubblicazione17 gennaio 1969
pubblicato negli Stati Uniti
Durata33:04 (LP originale)
38:38 (CD del 1999)
Dischi1 / 1
Tracce9 / 11
GenereRock psichedelico
Acid rock
Hard rock
Proto-metal
EtichettaATCO Records (SD 33-280)
ProduttoreJim Hilton (LP originale), Gordon Anderson (produttore riedizione su CD)
RegistrazioneHollywood al Gold Star Studios; New York al The Hit Factory
FormatiLP / CD
Certificazioni
Dischi d'oro1
Iron Butterfly - cronologia
Album precedente
(1968)
Album successivo
(1970)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 3/5 stelle[1]
PopMatters 6/10 stelle[2]
Progarchives 3/5 stelle[3]
Sputnikmusic 3.1 (Good)[4]
Progplanet 4/5 stelle[5]
Debaser 4/5 stelle[6]
Dizionario del Pop-Rock 2/5 stelle[7]
24.000 dischi 2/5 stelle[8]

Ball è il terzo album in studio degli Iron Butterfly, pubblicato nel febbraio del 1969 e ripubblicato nel 1999 con l'aggiunta di due tracce.

L'album fu certificato dalla RIAA disco d'oro il 22 luglio 1969[9] (nel piazzamento delle chart statunitensi riservato agli LP raggiunse la terza posizione, superando perfino il loro precedente celebre album In-A-Gadda-Da-Vida che aveva raggiunto la quarta posizione).

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. In the Time of Our Lives – 4:46 (Doug Ingle, Ron Bushy)
  2. Soul Experience – 2:50 (Doug Ingle, Ron Bushy, Erik Brann, Lee Dorman)
  3. Lonely Boy – 5:05 (Doug Ingle)
  4. Real Fright – 2:40 (Doug Ingle, Ron Bushy, Erik Brann)
  5. In the Crowds – 2:12 (Doug Ingle, Lee Dorman)

Durata totale: 17:33

Lato B
  1. It Must Be Love – 3:11 (Doug Ingle)
  2. Her Favorite Style – 3:11 (Doug Ingle)
  3. Filled with Fear – 3:23 (Doug Ingle)
  4. Belda-Beast – 5:46 (Erik Brann)

Durata totale: 15:31

Edizione CD del 1999, pubblicato dalla Collectors' Choice Music Records (CCM-088-2)
  1. In the Time of Our Lives – 4:46 (Doug Ingle, Ron Bushy)
  2. Soul Experience – 2:50 (Doug Ingle, Ron Bushy, Erik Brann, Lee Dorman)
  3. Lonely Boy – 5:05 (Doug Ingle)
  4. Real Fright – 2:40 (Doug Ingle, Ron Bushy, Erik Brann)
  5. In the Crowds – 2:12 (Doug Ingle, Lee Dorman)
  6. It Must Be Love – 3:11 (Doug Ingle)
  7. Her Favorites Style – 3:11 (Doug Ingle)
  8. Filled with Fear – 3:23 (Doug Ingle)
  9. Belda-Beast – 5:46 (Erik Brann)
  10. I Can't Help But Deceive You, Little Girl – 2:30 (Doug Ingle)
  11. To Be Alone – 3:04 (Doug Ingle, Robert Edmondson)

Durata totale: 38:38

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Ball, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 14 agosto 2017.
  2. ^ [1]
  3. ^ [2]
  4. ^ [3]
  5. ^ Copia archiviata, su progplanet.com. URL consultato il 14 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2017).
  6. ^ [4]
  7. ^ da Dizionario del Pop-Rock di Enzo Gentile & Alberto Tonti, Ed. Baldini & Castoldi, pagina 500
  8. ^ da 24.000 dischi di Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, Zelig Editore, pagina 469
  9. ^ (EN) Iron Butterfly, su honormusicawards.com. URL consultato il 1º novembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Ball, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 1º novembre 2015.
  • (EN) Ball, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 1º novembre 2015.
  • (EN) Ball by Iron Butterfly, su rateyourmusic.com. URL consultato il 1º novembre 2015.
  • (EN) Iron Butterfly, su honormusicawards.com. URL consultato il 1º novembre 2015.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock