Baldovino di Lussemburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Baldovino di Lussemburgo
arcivescovo della Chiesa cattolica
Trier Balduinbrunnen Balduin von Luxemburg.jpg
Baldovino di Lussemburgo
Template-Archbishop.svg
 
Incarichi ricopertiarcivescovo di Treviri dal 1308 alla morte
 
Nato1285
Consacrato vescovo1308 da papa Clemente V
Deceduto1354
 

Baldovino di Lussemburgo (Lussemburgo, 1285Treviri, 21 gennaio 1354) fu un principe tedesco che divenne arcivescovo di Treviri.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la Histoire généalogique de la maison royale de Dreux (Paris), Luxembourg, Baldovino era figlio del conte di Lussemburgo, di Durbuy, di La Roche e di Arlon, Enrico VI e della moglie, Beatrice d'Avesnes[1], figlia di Baldovino d'Avesnes (settembre 1219-10 aprile 1295), signore di Beaumont e di Felicita di Coucy[2], figlia di Tommaso di Coucy Signore di Vervins e della moglie Matilde di Rethel[2].
Sempre secondo la Histoire généalogique de la maison royale de Dreux (Paris), Luxembourg, Enrico VI di Lussemburgo era figlio del conte di Lussemburgo, di La Roche e di Arlon, Enrico V e della moglie, Margherita di Bar[3] (1220 - 1275), che ancora secondo la Histoire généalogique de la maison royale de Dreux (Paris), Luxembourg, era figlia di Enrico II di Bar conte di Bar e di Filippa di Dreux[4], discendente (pronipote) dal re Luigi VI di Francia, figlia di Roberto II di Dreux e di Yolanda di Coucy[5].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fratello del conte di Lussemburgo, Arrigo VII, venne eletto arcivescovo di Treviri nel 1308. Dopo l'elezione si adoperò attivamente per far salire il fratello al trono imperiale. Dopo l'incoronazione a Re di Germania nel 1309, accompagnò il fratello nella sua discesa in Italia, dove venne incoronato re d'Italia, nel 1311 e Imperatore del Sacro Romano Impero, nel 1312. Dopo la morte di Arrigo, avvenuta nel 1313, Baldovino rientrò a Treviri.

Morto il fratello sostenne Ludovico il Bavaro nello scontro con Federico III e il papa Giovanni XXII. Rimase fedele a Ludovico fino al 1346, quando appoggiò il suo pronipote Carlo IV.

Morì a Treviri nel 1354.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo di Treviri Successore BishopCoA PioM.svg
Diether von Nassau, O.P.
1300 - 1307
1308 - 1354 Bohemond von Saarbrücken
1354 - 1362
Controllo di autoritàVIAF (EN61539754 · ISNI (EN0000 0001 2135 5300 · LCCN (ENn89638378 · GND (DE11850617X · BNF (FRcb11885679g (data) · BAV (EN495/15891 · CERL cnp01466813 · WorldCat Identities (ENlccn-n89638378