Balanites aegyptiaca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dattero del deserto
Balanites aegyptiaca 0730.jpg
Balanites aegyptiaca
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Superrosidi
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi
(clade) Eurosidi I
Ordine Zygophyllales
Famiglia Zygophyllaceae
Sottofamiglia Tribuloideae
Genere Balanites
Specie B. aegyptiaca
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Sapindales
Famiglia Zygophyllaceae
Genere Balanites
Specie B. aegyptiaca
Nomenclatura binomiale
Balanites aegyptiaca
(L.), Delile, 1812
Sinonimi

Ximenia aegyptiaca L.

Il dattero del deserto (Balanites aegyptiaca (L.), Delile, 1812) è una specie di albero appartenente alla famiglia Zygophyllaceae.[1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È nativo di buona parte dell'Africa e del Medio Oriente;[2] è stato introdotto in Repubblica Dominicana, alle Antille Olandesi, alle Azzorre e a Capo Verde;[1] è considerata una specie invasiva a Curaçao.[3] È una pianta molto adattabile che tollera diversi tipi di suolo, anche sabbiosi e argillosi, così come siccità e saltuarie inondazioni; resiste anche agli incendi grazie alla corteccia molto spessa e alle radici profonde.[4]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Può raggiungere i 10 m di altezza.[3] Le foglie sono obovate o ellittiche e raggiungono una lunghezza massima di 6 cm, con un picciolo di massimo 2, appena pubescente.[3] La corteccia è grigiastra e spinosa, talvolta con sfumature verdi soprattutto sui rami.

I frutti sono drupe di colore giallastro.[3]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Balanites aegyptiaca (L.) Delile, su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew.
  2. ^ (EN) Balanites aegyptiacus (L.) Delile, in Germplasm Resources Information Network, United States Department of Agriculture, 3 aprile 2008. URL consultato il 2 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2011).
  3. ^ a b c d Balanites aegyptiaca (simple-thorned torchwood), su Invasive Species Compendium. URL consultato il 4 gennaio 2020.
  4. ^ D. A. Hines & K. Eckman, p. 124.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica