Bakhita. La santa africana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bakhita. La santa africana
Bakhita.gif
La santa Giuseppina Bakhita
PaeseItalia
Anno2009
Formatominiserie TV
Generebiografico, storico
Puntate2
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
RegiaGiacomo Campiotti
Interpreti e personaggi
MusicheStefano Lentini
Prima visione
Dal5 aprile 2009
Al6 aprile 2009
Rete televisivaRai 1

Bakhita. La santa africana è una miniserie televisiva girata nel 2008 con la regia di Giacomo Campiotti ed andata in onda nell'aprile 2009 su Rai 1, che si ispira con molta libertà alla vita della santa africana Giuseppina Bakhita; la mini-serie è stata riproposta sempre su Rai 1 il 2 settembre 2012.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tratta di una africana di buon cuore di nome Bakhita, che significa "fortunata", perché scampata ad un leone. Bakhita ha fin da piccola avuto una vita difficile, la morte prematura della madre, i soprusi subiti e le violenze. Portata in Veneto accudisce la figlia malata del vedovo Marin, Aurora: si ritiene fortunata e con un sorriso riesce a far felici molte persone.

Bakhita intanto si avvicina sempre di più alla fede cattolica, grazie all'illuminazione di un prete del paese.
A Venezia si occupa degli orfani, viene battezzata e chiede di diventare suora. Il tribunale rende libera Bakhita di scegliere il proprio futuro, così lei dichiara di voler rimanere in Italia.

Avvicinandosi alla morte, suor Bakhita fa chiamare Aurora. La donna si reca presso il convento giungendovi però troppo tardi.

Differenze con la realtà[modifica | modifica wikitesto]

La miniserie presenta molte differenze rispetto alla vita di Giuseppina Bakhita. Nella realtà fu una donna, la signora Michieli, che non voleva che Bakhita prendesse i voti, e all'epoca della "disputa" Bakhita viveva a Venezia. Risultano quindi inventate le parti relative alla vita a Zianigo, al parroco e al personaggio Marin.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione