Baia di Lyttelton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baia di Lyttelton
LytteltonHarbour3 gobeirne.jpg
L'ingresso della baia di Lyttelton
Parte di Oceano Pacifico
Stato Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Coordinate 43°37′S 172°44′E / 43.616667°S 172.733333°E-43.616667; 172.733333Coordinate: 43°37′S 172°44′E / 43.616667°S 172.733333°E-43.616667; 172.733333
Dimensioni
Larghezza 15 km
Mappa di localizzazione: Nuova Zelanda
Baia di Lyttelton
Baia di Lyttelton

La baia di Lyttelton (in inglese Lyttelton Harbour) è un'insenatura della penisola Barks lungo la costa della regione di Canterbury in Nuova Zelanda.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La baia si è formata in seguito al collasso di un antico cratere vulcanico ed è ulteriormente protetta dalle isole Quail e Ripapa. La prima è stata utilizzata in passato come lebbrosario mentre la seconda, che presenta estese fortificazioni, fu sede durante la prima guerra mondiale di un campo di internamento per prigionieri di guerra e nazionalisti tedeschi tra cui il conte Felix Graf von Luckner.

Centri abitati[modifica | modifica wikitesto]

Con una larghezza approssimativa di 15 km la baia ha come centro principale la città di Lyttelton il cui porto serve Christchurch. Lyttelton è collegata a Christchurch attraverso un tunnel ferroviario (il Lyttelton rail tunnel) aperto nel 1964 e da due strade che superano le Port Hills

Dal lato opposto di Lyttelton vi è un insediamento chiamato Diamond Harbour mentre ad est è situato il villaggio Maori di Rāpaki

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]