Baia di Jade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Baia di Jade
SatJadebusen-Wesermuendung.jpg
vista satellitare della baia
Parte diMare del Nord
StatoGermania Germania
Coordinate53°28′41.99″N 8°12′05″E / 53.47833°N 8.20139°E53.47833; 8.20139
Dimensioni
Superficie190 km²
Profondità massima18,5 m
Idrografia
Immissari principaliJade
Mappa di localizzazione: Germania
Baia di Jade
Baia di Jade

La baia di Jade (tedesco: Jadebusen) è una piccola baia della costa tedesca del mare del Nord, localizzata tra lo sbocco del fiume Weser e le isole Frisone Orientali. La baia termina all'estremità meridionale del collo determinata tra l'estremità orientale della penisola della Frisia e quella di Butjadingen. Le città principali sulle rive della baia sono Wilhelmshaven, nel nord-ovest e Varel, nel sud-ovest.

Nella baia sfocia il fiume Jade che dà il nome alla baia.

La baia fa parte del parco nazionale del mare della Frisia della Bassa Sassonia, uno dei parchi nazionali della Frisia dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

Nella parte meridionale della baia si trova il faro di Arngast, costruito tra il 1909 e il 1910 su un banco di sabbia a circa 4,5 Km a sud di Wilhelmshaven.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La baia in precedenza era conosciuto semplicemente come Jade o Jahde. Ha una superficie di circa 190 km² ed è stata creata in gran parte dalle inondazioni causate dalle tempeste durante il XII e XVI secolo. Durante questo periodo si collegò verso est al Weser. Questa connessione venneu chiusa tra il 1721 e il 1725 con la costruzione di dighe, ricollegando Butjadingen con la terraferma come penisola. Nella parte occidentale, la baia si addentra nella penisola della Frisia. Dall'inizio del XVI secolo fu costruita una serie di argini per prevenire le inondazioni dalle tempeste e proteggere la terra arabile. La diga principale, l'Ellenser Damm, fu eretta tra il 1596 e il 1615 in base ad un accordo tra il principato della Frisia orientale e il Ducato di Oldenburg.

Il porto di Wilhelmshaven si trova sulla sponda occidentale della baia e durante la prima guerra mondiale costituì la base della flotta d'alto mare (tedesco: Hochseeflotte) la principale flotta da battaglia della Kaiserliche Marine la marina imperiale tedesca. La città fu quindi molto bombardata e subì gravi danni.

Attualmente Wilhelmshaven è un'importante base navale della Deutsche Marine.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Karl-Ernst Behre: Die Geschichte der Landschaft um den Jadebusen, Brune-Mettker GmbH, Wilhelmshaven 2012, ISBN 978-3-941929-02-9
  • David Blackbourn: Die Eroberung der Natur - Eine Geschichte der deutschen Landschaft. Aus dem Englischen von Udo Rennert, 1. Auflage, München, Deutsche Verlags-Anstalt, 2006, ISBN 978-3-421-05958-1
  • Eilert Schimmelpenning: Der Jadebusen und das Schwarze Brack, Schortens, 2004, ISBN 3-936691-21-5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN235519402 · LCCN (ENsh87000244 · GND (DE4109186-3 · J9U (ENHE987007534100305171
  Portale Mare: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mare