Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Bahamut Lagoon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Bahamut lagoon)
Bahamut Lagoon
Sviluppo Squaresoft
Pubblicazione Squaresoft
Data di pubblicazione 9 febbraio 1996
Genere Videogioco di ruolo alla giapponese
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Super Nintendo Entertainment System

Bahamut Lagoon (in italiano: La laguna di Bahamut) è un gioco prodotto dalla Square nel 1996, rilasciato per console Super Nintendo esclusivamente sul territorio nipponico: ciò ha portato ad una traduzione inglese non ufficiale del gioco da parte dal gruppo DeJap Translations. Le meccaniche di gioco di Bahamut Lagoon sono un misto tra Final Fantasy Tactics, Fire Emblem e Front Mission.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia ha luogo in un mondo, Orelus, composto da continenti volanti. Il gioco inizia con un prologo che mostra come il mondo fosse devastato da una guerra scaturita da Sauzer, il tremendo imperatore che sottometterà il regno di Khana. Sauzer, notando le qualità sorprendenti della principessa YoYo, ne fa la sua prigioniera preferita. Il prologo finisce con la guerra giunta ormai al termine e un gruppo di ribelli, la Resistenza, pronti a far crollare il dominio del maligno Sauzer. Il capo della Resistenza è Byuu, un ex cavaliere del regno di Khana, assieme a Matelite, comandante della legione imperiale dell'ormai defunto impero di Khana, e Sendak, mago e cortigiano di corte.

Con loro vi sono anche numerosi altri compagni, ognuno proveniente dai regni (Lagune) conquistati da Sauzer, tutti fidati e pronti a combatterlo. Facendosi aiutare dal capitano della Fahreneit, una macchina volante costruita come un continente, facente parte della squadra di Cavalieri Drago dell'impero di Khana, cercheranno in tutti i modi di contrastare il tiranno. Un'eventuale sconfitta totale della resistenza determinerà, purtroppo, la caduta di Ozerus nelle mani di Sauzer.

Nelle battaglie a seguire, Byuu e i suoi compagni cercheranno in tutti i modi di recuperare la principessa YoYo, reputandola un grande passo in avanti per la vittoria. La principessa YoYo ha comunque cambiato molto il suo carattere durante la prigionia. Infatti YoYo in passato era innamorata di Byuu, facendogli addirittura promettere di amarla per sempre ma, adesso, è innamorata di Satha Papapelos, il generale delle armate di Sauzer.

La principessa YoYo possiede l'abilità di poter comunicare mentalmente con i draghi e, di fatto, il più possente di tutti i draghi, Bahamut, difensore dell'impero di Ozerus, non si risvegliò sentendo le parole di YoYo per qualche strano motivo. La Resistenza, conscia di ciò, decide di far di Bahamut il più prezioso alleato.

Nel mentre la resistenza conquisterà lagune su lagune, mettendo in grave pericolo la stabilità dell'impero. Sauzer, infuriato, affida al capo dei suoi quattro generali, Gudolf, il compito di eliminare definitivamente La Resistenza.

Una volta giunti sia YoYo che Sauzer dinanzi al drago Bahamut, entrambi cadranno in preda ad una profonda febbre, causata dal drago che li reputa "esseri deboli". A causa del contatto con Bahamut, viene aperta un portale per un'altra dimensione, chiamato Altair, da dove escono creature demoniache dalle numerose forme.

Frattanto Palpaleos, il generale di Sauzer, cercherà in tutti i modi di amministrare il regno, cercando di risolvere al più presto i problemi. Una volta però che reincontrerà la sua amata YoYo, cercherà di comprendere il perché di tutta questa guerra e chiederà ai protagonisti il perché del loro odio verso l'impero.

Papapelos, diventato sotto-capo della Resistenza, adesso chiamata Resistenza di Orelus, assieme a Byuu tenterà un attacco al palazzo imperiale, fallendo. Riescono però a portare con loro Sauzer, ancora malato e tremendamente debole, cercando di farlo guarire. Passano i giorni, e dopo una tremenda agonia, Sauzer confida a Papapelos e Byuu di avere commesso un grande errore: pattuire un patto con i demoni del portale Altair. Sauzer muore di malattia e Papapelos, il suo unico amico, in suo onore decide di lanciare il suo corpo morto nei cieli di Ozerus che tanto voleva far suoi.

Gudolf, il primo generale di Sauzer, eredita ingiustamente il trono ed inizia a comandare l'impero di Khana come più gli pare e piace. Dopo una lunga battaglia, La Resistenza di Ozerus penetra nel castello imperiale ed uccidono Gudolf e i quattro demoni richiamati da Sauzer. Purtroppo, il portale Altair è ancora aperto e Bahamut, notando un grave pericolo, porta con sé tutti i personaggi sul Fahrneit, aiutando quest'ultimo ad attraversare il portale, trovandosi faccia a faccia contro il loro vero nemico: Alexander, il drago dalle tre teste, il più potente di tutti e boss finale del gioco.

Sconfitto Alexander, dopo un estenuante ed epica battaglia, la pace su Ozerus è finalmente una realtà e, una volta dettisi addio, Byuu abbandona i suoi compagni per divenire assieme al drago Bahamut, il protettore di tutta Ozerus.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

In Bahamut Lagoon, i personaggi sono divisi in classi specifiche.

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Croce[modifica | modifica wikitesto]

  • Byuu (ビュウ)
Capitano dello Squadrone Cavalieri Drago di Kahna, Byuu è il protagonista silenzioso che ci introdurrà con le sue gesta nel mondo di Bahamut Lagoon. Amico d'infanzia della principessa YoYo, con il tempo ha imparato ad avere stretti rapporti d'amicizia con i draghi buoni. Benché preso sottogamba da Matelite, il generale delle guardie reali, riesce sempre a dare il meglio di se.

Evocatori (Dragnar)[modifica | modifica wikitesto]

  • Yoyo/Jojo (ヨヨ)
Prima principessa, poi regina del regno di Kahna; possiede l'abilità di interloquiare con i Draghi Sacri. Rapita da Sauzer, anni dopo il rapimento sarà liberata dalla resistenza che, grazie al suo aiuto, riuscirà a trovare i draghi leggendari. Per lungo tempo è caduta in un sonno profondo e, una volta risvegliatasi, si accorge di essere una donna e che il mondo è in rovina. Molti dei personaggi sono sempre in suo costante aiuto. A seguito del contatto con i draghi sacri, YoYo diventerà una Dragnar, una Sacerdotessa Evoca Draghi.
  • Sendak (センダック Sendakku)
Anziano capace di usufruire della magia ed è il consigliere della Resistenza. Viene promosso capitano da Matelite, ma essendo molto indeciso lascerà decidere a Byuu. È in grado di evocare i Draghi sacri proprio come YoYo, raddoppiandone l'effetto se entrambi in squadra. A modo suo, gli piace Byuu (probabile omosessualità).

Guardia reale[modifica | modifica wikitesto]

  • Matelite (マテライト Materaito)
Veterano di mezza età, ha servito con dovizia la corte reale di Kahna per anni; è profondamente e segretamente innamorato di YoYo. A causa di questo suo sentimento, si sente in rivalità con Byuu. Assieme a Byuu condivide il comando della Resistenza e le pianificazioni degli assalti.

Cavalieri[modifica | modifica wikitesto]

  • Rush (ラッシュ Rasshu)
Un giovane ed inesperto cavaliere. Assieme a Truce e Bikkebakke, fu raccolto dalla strada ed addestrato per diventare un cavaliere. Ha un carattere molto ribelle, che spesso gli crea problemi con i suoi superiori. Segretamente innamorato di YoYo.
  • Truce (トゥルース Turūsu)
A differenza dei suoi amici, bruce cerca sempre di ragionare prima di agire, rendendosi serio e pensieroso; non agisce mai senza riflettere prima due volte.
  • Bikkebakke (ビッケバッケ Bikkebakke)
Ammira Byuu con grande determinazione. Per ricavare fortuna ha iniziato una compravendita di funghi, sperando di ricavare abbastanza denaro per poter comprare una casa con cui vivere assieme ai suoi amici.

Cavalieri pesanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Taicho (タイチョー Taichō)
Un generale del regno di Mahal, entrato in conflitto con l'impero di Grambelos. Promosso da Matelite come sotto-generale, Taicho ha il dovere di spiegare in parole semplici gli ordini più complessi ai sottoposti. Ancora non riesce a perdonare la perdita della moglie, Celine, a causa dell'impero Grambelos; ancor più colpa di Lestat, diretto carnefice.
  • Gunso (グンソー Gunsō)
Cavaliere pesante sempre in compagnia di Taicho e Barclay.
  • Barclay (バルクレイ Barukurai)

Cavalieri leggeri[modifica | modifica wikitesto]

  • Mist (ミスト Misuto)
Mist è sempre certa che tutti gli uomini nel Fahrneit abbiano una cotta per lei. Quando non è in battaglia, non fa altro che dormire, pensando di poter rimanere sempre bella. Caduto il regno di Kahna, fu ferita gravemente ma con il tempo guarì ed ora fa parte della resistenza.
  • Lukia (ルキア Rukia)
Sempre calma e tranquilla durante i combattimenti, sembra che in passato abbia avuto una relazione amorosa finita male con Donfan.
  • Jeanne (ジャンヌ Jannu)
Jeanne fu trovata tra le rovine di Kahna, nascosta tra le macerie per sfuggire dal nemico. Da allora fa parte della resistenza; sembra che anche lei abbia avuto in passato una relazione con Donfan.

Maghe[modifica | modifica wikitesto]

  • Ectarina (エカテリーナ Ekaterīna)
Una maghetta molto timida sempre litigiosa con il capitano del Fahrneit.
  • Anastasia (アナスタシア Anasutashia)
Inizialmente Anastasia avrebbe voluto essere una cavaliera pesante, pensando fosse una classe più appropriata. È sempre in litigio con i cavalieri pesanti.
  • Melodia (メロディア Merodia)
La maghetta più giovane: possiede la preculiarità di comprendere la lingua dei mini-demoni, permettendo contatti tra i demoni e gli umani.
  • Nelbo (ネルボ Nerubo)
Una maga del regno di Campbell, messasi al servizio per ordine della regina. È un'amica intima di Joy.

Curatrici[modifica | modifica wikitesto]

  • Frederica (フレデリカ Furederika)
Molto magrolina, Frederica soffre di disturbi e deve prendere spesso medicine e rimanere a letto. Sogna di aprire una farmacia per aiutare i bisognosi.
  • Diana (ディアナ Diana)
Grande pettegola, Diana è un'amica di Ectarina e spesso ciancano fra di loro degli affari degli altri.
  • Zora (ゾラ Zora)
Madre di Zora; è sempre stata fedele alla regina di Kahna. Il suo amore verso gli altri è enorme, riuscendo persino a zittire il severo Matelite.
  • Joy (ジョイ Joi)
Curatrice del regno di Campbell, chiamata al servizio della regina. È un'amica intima di Nelbo.

Lancieri[modifica | modifica wikitesto]

  • Frenze (フルンゼ Furunze)
Era amico di Reeve, prima di cadere in depressione. Passa la maggior parte del tempo a letto, immerson nei propri pensieri.
  • Reeve (レーヴェ Rēve)
Era amico di Frenze, prima che cadesse in depressione: Reeve è molto infelice per Frenze, indeciso sul se rimanere un lanciere oppure cambiare.
  • Figlio di Zora (ゾラのむすこ Zora no Musuko)
Il suo nome è Orelus, come il regno. Ha cercato in tutti i modi di diventare parte della squadra drago di Campbell, fallendo miseramente.
  • Donfan (ドンファン)
Donfan si vanta di essere il donnaiolo per eccellenza, con le sue poesie melodrammatiche e canzoni stonate; peccato però che ogni donna da lui incontrata non gradisca per nulla!

Assassini[modifica | modifica wikitesto]

  • Sajin (サジン)

Trovato a Dafira, chiede di unirsi alla resistente; misterioso e silenzioso, il suo arruolamento è solo un pretesto per eliminare la principessa YoYo o Matelite oppure, eventualmente, un membro del gruppo che risulti pericoloso. YoYo e Matelite lo corromperanno, salvandosi la vita, ma cercherà in qualche modo di uccidere qualcuno di alto livello.

  • Zeroshin (ゼロシン)

Compagno di Sajin. Benché sempre assieme, tra i due non ci sono rapporti, se non per questioni lavorative. Zeroshin non è in grado di avere nuove amicizie a causa del suo carattere; gli unici contatti li ha con la madre, a cui scrive sempre delle lettere.

Diavoletti[modifica | modifica wikitesto]

  • Manyo (マニョ)
Ripete sempre il suo nome("Manyo! Manyo!"), tradotti in parentesi. Adora danzare.
  • Monyo (モニョ)
Ripete sempre il suo nome("Monyo! Monyo!"), tradotti in parentesi. Adora danzare.
  • Munyo (ムニョ)
Ripete sempre il suo nome("Munyo!Munyo!"), tradotti in parentesi. Adora danzare.
  • Wagahai (ワガハイ)
A differenza degli altri demonietti, parla la lingua umana. Sembra sia il capo dei diavoletti, anche perché la sua colorazione è differente. Viene arruolato nella GodLand.

Impero Granbelos[modifica | modifica wikitesto]

  • Sauzer (サウザー Sauzā)
L'imperatore di Granbelos, diventato conquistatore di quasi tutto il mondo. La sua ambizione di potere però è più grande delle sue possibilità: è sempre alla ricerca di un "portale per definire una nuova era". Per metter frutto ai suoi scopi, prima rapisce la principessa YoYo, poi a causa della sua non collaborazione, chiede aiuto a dei demoni per ricevere il potere della comunicazione con i draghi. Ottenuto questo potere, ogni giorno che passa rende Sauzer sempre più debole. Morirà di malattia, e il suo corpo sarà lanciato da Palpaleos dei cieli di Ozerus.
  • Palpaleos (パルパレオス Parupareosu)
Cavaliere Croce come Byuu, Palpaleos è il miglior amico e braccio destro di Sauzer. Si innamora di YoYo nel periodo di prigionia da parte di Sauzer. In seguito Sauzer, prima di morire, chiede a Palpaleos di entrare a far parte della Resistenza. A causa della guerra, i cittadini di Grambelos lo riterranno causa della guerra e lo uccideranno.
  • Gudolf (グドルフ Gudorufu)
Il più ambizioso tra i generali, Gudolf si autoproclamerà imperatore dopo la caduta in malattia di Sauzer. La resistenza si confronterà con lui molte volte verso la fine del gioco e, nel capitolo 23, lo uccideranno.
  • Irvine (アーバイン Ābain)
Un generale dell'impero di Granbelos, equipaggiato con la leggendaria Excalibur. Lo si combatterà solo verso la fine del gioco, ed è il secondo generale più forte di Sauzer, dopo Gudolf.
  • Barbarella (バーバレラ Bābarera)
Equipaggiata con una frusta, è l'unico generale donna dell'impero Granbelos. L'unico generale a non parlare mai in tutto il gioco. La resistenza combatterà contro di lei numerose battaglie, e quella decisiva sarà a bordo dell'Aereonave Imperiale, nel capitolo 20.
  • Lestat (レスタット Resutato)
Il generale di Sauzer che uccise la moglie di Taicho. Verrà sconfitto una prima volta durante la liberazione di Mandal, e definitivamente nel capitolo 19. Originale la sua risata.
  • Radia (ラディア Radia)
Benché sia una ragazza dal corpo stupendo, in realtà è una maga non-morta, in grado di evocare zombies a volontà. Sarà sconfitta nel capitolo 13 dalla Resistenza.
  • Persona (ペルソナ Perusona)
Un generale di Sauzer decisamente strambo, con l'hobby della pulizia estrema. Sarà sconfitto nel capitolo 12.
  • Zomberd (ゾンベルド Zonberudo)
Generale possente, usa come arma una mazza acuminata alle estremità, molto grande e pesante. Combatterà spesso contro la Resistenza all'inizio del gioco, poi perirà nel capitolo 19.

Dragoni[modifica | modifica wikitesto]

  • Salamander/Salamando (サラマンダー Saramandā)
Drago con il potere delle fiamme La sua forma Sacra e' Phoenix, l'Oscura e' Ennex. Nella forma Phoenix e Master, ha HP infiniti. Lo si ottiene nel prologo.
  • Ice-Dragon/Icedrake (アイスドラゴン Aisu Doragon)
Drago con il potere del fuoco. Saint Weapon è la sua forma Sacra, Black Buster quella Oscura.Lo si ottiene nel prologo.
  • Molten (モルテン Moruten)
Drago con il potere della santità. Raiden è la sua forma s=Sacra, Helmoot quella Oscura.Lo si ottiene nel prologo.
  • Thunderhawk/Thunderh (サンダーホーク Sandāhōku)
Drago con il potere del tuono. D.Chimera è la sua forma Sacra, Black Chimera la sua forma Oscura. Lo si ottiene nel capitolo 1.
  • Twinhead (ツインヘッド Tsuinheddo)
Capace di manipolare Ghiaccio e Fuoco sin dall'inizio. Last Gigantes è la sua forma Sacra, Belzebu' la sua forma Oscura. Si ottiene nel capitolo 2.
  • Muni-Muni (ムニムニ)
Non ha affinità. Odin è la sua forma Sacra, Dark Dragoon quella oscura. Si ottiene nel capitolo 7.
  • Puppy (パピー Papī)
Puppy avra' l'aspetto e le affinità dei draghi che il giocatore ha scelto di far accoppuare. Hexus è la sua forma Sacra, Idoun la sua forma Oscura. Lo si otterrà nel capitolo venti.
  • Uni-Uni (うにうに)
Forma comune di tutti i draghi. Lo si ottiene con una fedeltà del drago al 100%. Se calera' anche di un solo punto percentuale, Black Dragoon sarà la nuova forma.
  • Unknown (正体不明)
Forma comune a tutti i draghi. Lo si ottiene dando in pasto al drago il "???" della Principessa Yo-Yo. Mangiati 5 di essi, il drago scelto diventera' un Behemot.

Draghi Sacri[modifica | modifica wikitesto]

  • Alexander (アレキサンダー Arekisandā)
  • Bahamut (バハムート Bahamūto)
  • Hyperion (ヒューベリオン Hyūperion )
  • Jormungand (ユルムンガルド Yurumungarudo)
  • Garuda (ガルーダ Garūda)
  • Leviathan (リヴァイアサン Rivaiasan)
  • Valitora (possible corruption of Vritra) (ヴァリトラ Varitora )

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Bahamut Lagoon mescola meccaniche JRPG con la tattica. Ogni personaggio dispone di HP, MP (SP(punti abilità per i personaggi combattenti, le differenze sono solo nel nome), EXP, equipaggiamento, classe e statistiche. Anche le abilità seguono le regole degli JRPG classici, consumando MP vabiabili da tecnica a tecnica. Quando non si combatte, è possibile girovagare per i luoghi in qui si svolgerà la trama, andando in negozi, parlando con la gente ed ottenendo oggetti segreti se perspicaci. A differenza della saga Final Fantasy, in Bahamut Lagoon non v'è una World Map

Al di fuori del Giappone[modifica | modifica wikitesto]

Bahamut Lagoon è stato venduto solo in Giappone, durante gli inizi dell'epoca a 32-bit, per la console a 16-bit Super Nintendo. Comunque, un gruppo di volenterosi, nel 2002, ha rilasciato una traduzione amatoriale in inglese del gioco originale gratuitamente. Un altro gruppo, "Starsoft Translations", hanno cercato di rimuovere alcune delle lacune, ma gli algorittimi di compressione della ROM non permettevano alcune operazioni, limitando il tutto. Comunque, la traduzione amatoriale è di buona qualità, benché ci siano alcuni errori non molto rilevanti.

Crediti di produzione[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi